Home FOCUS Fortezza/Ecco il nuovo padiglione Cavaniglia

Fortezza/Ecco il nuovo padiglione Cavaniglia

Lorenzo Ottanelli
329
0

Il Padiglione Cavaniglia verrà demolito e ricostruito di sana pianta. L’area interessata è di circa 3.600 metri quadrati e il progetto per la nuova costruzione è stato presentato oggi alla presenza delle istituzioni, tra cui il sindaco Nardella, l’assessora Titta Meucci, il presidente della Regione, Giani, il presidente di Firenze Fiera, Lorenzo Beccattini.

Il grande progetto prevede oltre alle classiche aree espositive, un tetto verde, delle piazze e dei collegamenti pedonali con vista sulla città. Il tutto avrà un costo di circa 20 milioni di di euro. Progetto che ha avuto il via libera di Palazzo Vecchio.

L’obiettivo è “rispondere alle nuove esigenze funzionali delle attività fieristiche e congressuali e ricollocare la struttura a una distanza adeguata alla valorizzazione delle mura storiche del Sangallo”.

Il padiglione Cavaniglia

Il piano terra sarà interamente dedicato agli spazi espositivi e a piccoli altri spazi di servizio, quali la hall e i bagni, locali di deposito e tecnici. Il piano interrato sarà destinato al guardaroba, mentre la copertura avrà un giardino verde e percorsi specifici, con piccole piazze in cui sostare.

La nuova facciata sarà in vetro e sarà rivolta verso le mura, mentre l’altra sarà proprio di fronte al Padiglione Spadolini. Questa sarà dotata specialmente in modo tale da servire per l’efficientamento acustico ed energetico.

I nuovi collegamenti pedonali connettaranno il Padiglione Cavaniglia con lo Spadolini e con il Bastione Cavaniglia. La passerella aerea favorirà, quindi, l’avvicinamento ai bastioni e permetterà una visuale più ampia sulla città.

L’intervento rientra nel Piano di recupero della Fortezza, che prevede l’adeguamento degli spazi espositivi per manifestazioni altamente qualificate e il recupero del sistema originario delle mura attraverso la ricostruzione e il recupero dei bastioni e il conseguente ripristino del camminamento di ronda.

Oltre a quelli già esistenti, infatti, si aggiungeranno altri 25 mq di spazi espostivi. La stima di questi interventi è di circa 140 milioni di euro.