Home Ultim'ora Ucraina, assedio Bakhmut: scontri dentro la città

Ucraina, assedio Bakhmut: scontri dentro la città

Adnkronos
110
0

(Adnkronos) – Dopo settimane di resistenza ucraina, le forze russe si stanno avvicinando sempre di più alla conquista della città di Bakhmut. Secondo l’esercito di Kiev, i combattimenti nella città del Donbass si sarebbero intensificati, con i russi che “stanno schierando le loro truppe più esperte”. Il comandante delle forze orientali, il colonnello generale Oleksandr Syrskyi, ha detto che ”gli occupanti russi hanno inviato le unità più addestrate del gruppo Wagner e altre unità regolari dell’esercito russo per catturare la città. Dentro e intorno alla città si stanno svolgendo intensi combattimenti”. 

Syrskyi ”è stato informato sulle problematiche delle nostre unità in prima linea”. Secondo l’esercito ucraino la Russia continua a premere nella speranza di “catturare Bakhmut e continua ad accumulare forze per occupare la città”. 

Come spiega la Cnn, la conquista della città rappresenterebbe un successo a lungo ricercato per le forze di Mosca per gli importanti collegamenti stradali con altre parti della regione di Donetsk, verso est fino al confine con Luhansk, a nord-ovest fino a Sloviansk e a sud-ovest fino a Kostiantynivka. 

ZAPORIZHZHIA – E’ intanto salito a 10 il bilancio delle vittime dell’attacco su Zaporizhzhia. I soccorritori hanno recuperato i corpi di altre tre persone dai resti di un edificio residenziale bombardato dalle forze russe, ha riferito il servizio di emergenza ucraino regionale.  

Un missile russo S-300 aveva colpito l’edificio nelle prime ore di giovedì scorso. I soccorritori hanno salvato 11 persone, mentre altre 20 sono state evacuate da un edificio residenziale gravemente danneggiato. 

“OLTRE 16MILA RUSSI UCCISI DA INIZIO GUERRA” – Almeno 16.071 soldati russi sono morti dal 24 febbraio 2022, secondo BBC Russia, che ha effettuato un conteggio nome per nome dei morti insieme a Mediazona, un media russo indipendente.  

A un anno dall’inizio della guerra, sottolineano i due media, il numero di vittime militari russe verificato ha ora superato il numero ufficialmente confermato di morti di soldati sovietici durante la guerra di nove anni in Afghanistan. Oltre 15.000 soldati sovietici furono uccisi in Afghanistan dal 1979 al 1989. 

BBC e Mediazona hanno inoltre dichiarato che almeno 1.366 delle persone uccise dal febbraio 2022 erano coscritti russi mobilitati. Circa il 40% di questi sono morti negli ultimi due mesi. Secondo i giornalisti, la maggior parte delle persone uccise in azione proveniva dalle regioni di Sverdlovsk e Chelyabinsk, Bashkiria, Buriazia e Daghestan. Le perdite totali della Russia che includono feriti, uccisi o dispersi possono ammontare ad almeno 144.500 persone.