Home NEWS Frana Ischia, geologi dalla Toscana per i sopralluoghi agli edifici

Frana Ischia, geologi dalla Toscana per i sopralluoghi agli edifici

Avatar
165
0

Anche alcuni geologi toscani sono a lavoro nelle squadre che si occupano delle operazioni di ricognizione sugli edifici di Ischia, e in particolare di Casamicciola, interessati dagli eventi alluvionali dello scorso anno. A Ischia sono infatti arrivati anche i geologi toscani esperti in definizione di agibilità degli edifici (Aedes) che compongono le squadre di rilevatori ingegneri, architetti, geologi e geometri dei Dipartimenti di Protezione Civile Nazionale e Regionali e del Commissariato Emergenza Ischia. I sopralluoghi sono effettuati utilizzando le nuove schede AeDEI, per la prima volta impiegate ufficialmente.

In Campania stanno arrivando esperti da tutta Italia: Giovanni Legnini, Commissario Straordinario nominato a seguito degli eccezionali eventi meteorologici del novembre scorso, che ha il compito di definire un piano di ricostruzione e ripristino del patrimonio edilizio danneggiato dal sisma del 2017, ha infatti chiesto la collaborazione della Struttura tecnica nazionale (Stn) per la compilazione delle schede AeDEI per la rilevazione del danno idrogeologico. La scheda rientra nei lavori finalizzati a una stima tecnica dell’impatto e del danno, determinati a seguito della violenta alluvione, su tutti gli edifici, pubblici e privati, che ricadono nelle aree A, B e D, del Comune di Casamicciola Terme.

«Nel corso del 2022 – riferisce Riccardo Martelli, presidente dell’Ordine dee Geologi della Toscana – la Struttura tecnica nazionale ha organizzato corsi di formazione per professionisti a cui in Toscana hanno partecipato anche geologi, che per primi sono stati chiamati a operare ad Ischia».

«Finalmente la mission della Struttura tecnica nazionale – continua la coordinatrice struttura tecnica dell’Ordine dei Geologi della Toscana Monica Salvadori – si concretizza mettendo a disposizione del Dipartimento di Protezione Civile professionisti qualificati in grado di contribuire alla gestione post eventi, anche di rilievo nazionale».

La Stn, costituita il 6 febbraio 2020, è un organo operativo dei quattro Consigli nazionali dei Geologi, Ingegneri, Architetti e Geometri sui temi della Protezione Civile e Gestione dell’Emergenza, con particolare riferimento a quelli di carattere nazionale. La struttura coopera a supporto del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile e delle Agenzie della Protezione civile delle Regioni e Provincie Autonome, e vede la sinergia interdisciplinare delle quattro professioni interessate per assicurare un servizio più efficace ed efficiente delle professioni tecniche in scenari di mobilitazione da calamità e della prevenzione, a servizio del Paese.