Home ULTIM'ORA Spezia-Inter 2-1, nerazzurri k.o. e secondo posto a rischio

Spezia-Inter 2-1, nerazzurri k.o. e secondo posto a rischio

Adnkronos
123
0

(Adnkronos) – Lo Spezia batte 2-1 l’Inter nell’anticipo della 26esima giornata della Serie A 2022-2023. La vittoria consente alla formazione ligure di salire a 24 punti e di allontanarsi dalla zona retrocessione. Il k.o. invece tiene l’Inter ferma a 50 punti: la formazione di Inzaghi rischia di perdere il secondo posto. 

LA PARTITA – L’Inter si fa viva già al 5′. Lautaro riceve palla, avanza e tira: Dragowski è attento. Al 12′, rigore per i nerazzurri. Con l’ausilio del Var, l’arbitro Marinelli giudica falloso l’intervento di Caldara su D’Ambrosio. Lautaro si presenta sul dischetto, Dragowski intuisce e respinge il penalty. Il duello si ripropone al 20′, Lautaro prova a finalizzare il contropiede e il portiere ligure rimedia, anche se con stile discutibile. Lo Spezia esce dal guscio al 33′ con l’assolo di Agudelo, che si presenta davanti ad Handanovic: tocco morbido, Acerbi devia e la palla finisce sulla traversa. Prima dell’intervallo, al 42′ nuovo episodio di ‘Lautaro contro Dragowski’: l’argentino calcia con potenza, il portiere non si fa sorprendere. 

L’Inter sblocca il risultato al 46′. Dragowski in uscita contiene Lukaku, l’azione resta viva e si conclude con il colpo di testa vincente di Lautaro: tutto inutile, l’iniziale fuorigioco di Lukaku cancella il gol. Al 50′ nuova colossale chance nerazzurra, ma Bastoni non inquadra la porta da distanza ravvicinata. Quando la rete dell’Inter è nell’aria, arriva il vantaggio dello Spezia. Nzola addomestica un lungo lancio e offre il pallone a Maldini: Handonovic è battuto sul secondo palo, 1-0 al 55′. 

L’Inter fatica a reagire, bisogna aspettare il 70′ per il destro di Calhanoglu da 20 metri: mira sbagliata per pochi centimetri. La formazione di Inzaghi pareggia all’82’ con il secondo rigore concesso da Marinelli, stavolta per un fallo su Dumfries. Lukaku non sbaglia, 1-1. L’equilibrio resiste un paio di minuti, perché Dumfries diventa protagonista – negativo per l’Inter – nella propria area. Fallo su Kovalenko: rigore per lo Spezia, Nzola ringrazia e firma il 2-1 all’85’. I nerazzurri non hanno la forza per una seconda rimonta: lo Spezia vince e conquista 3 punti d’oro.