Home ULTIM'ORA Moricca (PagoPA): “Al lavoro con app Io per Digital Wallet pubblico”

Moricca (PagoPA): “Al lavoro con app Io per Digital Wallet pubblico”

Adnkronos
137
0

(Adnkronos) –
Pago Pa è “al lavoro con app IO per il Digital Wallet pubblico”. E’ stato il nuovo amministratore unico di PagoPA, Alessandro Moricca, ad annunciarlo nel corso del suo intervento al confronto “La Rivoluzione del Cloud” organizzato dall’Adnkronos, in collaborazione con Sap Italia.  

“PagoPA, insieme al Dipartimento per la Trasformazione Digitale -ha detto Moricca- è impegnata nei gruppi di lavoro promossi dalla Commissione Europea per realizzare un modello di Digital Wallet di Stato basato sull’App IO e compatibile con il formato europeo”.  

In sostanza, ha spiegato l’amministratore unico di PagoPA, “ad ogni cittadino sarà offerta, tramite l’app, la possibilità di conservare all’interno di un Portafoglio digitale le versioni elettroniche, autentiche e verificabili dei propri documenti e certificati, così da poterle condividere in maniera semplice, veloce e sicura per avere accesso a servizi pubblici e privati”. L’ulteriore passo avanti evidenziato da Moricca è che così, “ognuno potrà avere a portata di smartphone anche documenti come il proprio diploma di laurea, la licenza di guida, l’appartenenza a un ordine professionale o la tessera sanitaria”. 

Al dialogo con l’Ue, e in particolare con la DG Connect, Moricca ha rilevato che “si affianca il lavoro portato avanti a livello nazionale, con sperimentazioni sull’app IO di casi d’uso italiani che riguardano la dematerializzazione della licenza di guida”. Il numero uno di PagoPA ha inoltre sottolineato che l’evoluzione di IO, l’app dei servizi pubblici, “è collegata alla crescita di PagoPA, una tech company pubblica al servizio di Pubblica Amministrazione e delle istituzioni, incaricata dallo Stato di realizzare infrastrutture tecnologiche per diffondere servizi pubblici digitali”. 

Per PagoPa la nascita del Polo Strategico Nazionale “è stato un passaggio positivo” nella trasformazione digitale della pubblica amministrazione, ha sottolineato Moricca.  

“Sin dalla sua nascita PagoPA ha puntato su un utilizzo diffuso del cloud per assicurare una gestione efficace, scalabile e sicura delle piattaforme destinate a milioni di persone”, ha evidenziato Moricca. La Società, ha osservato, “ha accolto con favore la nascita del Polo strategico nazionale (Psn) che ci può consentire di trasferire i requisiti di elevata qualità e resilienza dei nostri servizi su un’infrastruttura così strategica per lo sviluppo digitale dell’Italia, nei tempi e nelle modalità che valuteremo con le realtà coinvolte attivamente nel Psn”. 

Per Moricca inoltre, il passaggio al Psn “consentirà di coniugare una dimensione industriale solida con la necessaria sovranità dei dati e tutela dei cittadini”. 

La piattaforma PagoPA sta continuando a registrare numeri in crescita anche in questi primi tre mesi del 2023. Stando ai dati diffusi dall’amministratore unico Alessandro Moricca “da inizio anno, vediamo oltre 1 milione di operazioni di pagamento effettuate ogni giorno su pagoPA con una crescita del 30% rispetto all’anno scorso”. Intervenuto al confronto “La Rivoluzione del Cloud” Moricca ha sottolineato inoltre che nel 2022 sono state oltre 330 milioni di transazioni a fine anno, per 61 miliardi di euro.  

Positivo anche il bilancio di App IO. Lanciata ad aprile 2020, la piattaforma conta 33 milioni di download e integra quasi 190 mila servizi digitali, resi disponibili da oltre 12 mila enti che inviano circa 20 milioni di messaggi al mese tramite l’app IO (di cui l’85% non prevede un pagamento). Moricca ha sottolineato che l’app è il front-end mobile per l’accesso semplificato a tutte le piattaforme alla base della trasformazione digitale della PA, a partire dalla piattaforma dei pagamenti pagoPA. Nel Portafoglio elettronico di IO sono stati registrati oltre 13 milioni di strumenti di pagamento per pagare dallo smartphone tributi come la Tari, le rette, le mense scolastiche, ma anche bollette.