Home ULTIM'ORA Università, Tor Vergata vuole crescere ancora: Pnrr, ricerca e territorio

Università, Tor Vergata vuole crescere ancora: Pnrr, ricerca e territorio

Adnkronos
108
0

(Adnkronos) – Ha 40 anni, compiuti da poco. E ha anche da poco cambiato guida, con il nuovo rettore Nathan Levialdi Ghiron. L’Università Tor Vergata di Roma sta accrescendo il suo prestigio, come dimostrano i risultati del QS World University Rankings by Subject 2023, e si prepara a giocare tutte le carte che ha a disposizione per continuare a potenziare la sua offerta e ad aumentare il suo peso, a Roma dove i risultati de ‘La Sapienza’ continuano a essere uno stimolo, e nel panorama italiano e internazionale.  

Nato a Napoli nel ’68, Nathan Levialdi Ghiron è specializzato in ingegneria economico gestionale e metterà al servizio dell’Ateneo la sua esperienza. Nelle parole che ha usato subito dopo il suo insediamento ci sono, insieme, ambizione e consapevolezza. “Per come è nato e cresciuto, l’Ateneo di Tor Vergata di Roma è potenzialmente più flessibile, dinamico e vivace di ogni altra struttura. Il mio compito sarà guidare la nostra comunità a immaginare, studiare e costruire tutti insieme la nostra visione strategica di Ateneo del futuro”.  

Come farlo? “Sarà necessario cogliere a pieno le opportunità offerte dai progetti del Pnrr per rendere strutturali approcci alla ricerca più moderni e multidisciplinari. E bisognerà rafforzare il ruolo centrale del nostro ateneo nel Polo della ricerca presente nel territorio”. 

Da dove si parte? Dai risultati conseguiti finora. L’Università entra per la prima volta tra i primi 30 atenei al mondo per Classic&Ancient History, secondo i risultati del QS World University Rankings by Subject 2023. L’ateneo romano recupera quindi 9 posizioni rispetto allo scorso anno per la storia antica, ma anche in Mathematics e Physics&Astronomy riesce a guadagnare terreno ponendosi rispettivamente alla posizione 106 e 144 in netto avanzamento rispetto al 2022 (129 e 151-200). Tor Vergata mantiene inoltre una sostanziale parità con la valutazione dello scorso anno nelle altre 15 subject, mantenendosi nei valori più alti dei ranking mondiali (tra i primi 300 e 400). Si tratta di Archaeology, Economics & Econometrics, Law, Engineering – Civil & Structural, Materials Science, Pharmacy & Pharmacology, Accounting & Finance, Biological Sciences, Engineering – Chemical, Engineering – Electrical & Electronic, Medicine, Chemistry, Computer Science & Information Systems, Modern Languages, Business & Management Studies. Per quanto riguarda le Broad Subject Area, Tor Vergata spicca per le Natural Sciences al 185mo posto.