Home FOCUS Pnrr Toscana / 40 milioni destinati a fognature e depurazioni

Pnrr Toscana / 40 milioni destinati a fognature e depurazioni

Lorenzo Ottanelli
270
0
pnrr toscana

La Regione Toscana ha chiesto che quasi 40 milioni di euro provenienti dal PNRR (Next Generation Eu) vengano destinati a 9 interventi di fognatura e depurazione di alcuni territori della Toscana. Sono opere fondamentali che sarebbero altrimenti state pagate dai cittadini, aggravando il bilancio regionale.

Tanti gli impianti, che riguarderanno i comuni di Impruneta, San Casciano Val di Pesa, Strada in Chianti, Lucca, Barga, Montalcino, Pisa, Arezzo e Campo alla Croce di Venturina. Qui di seguito i dati nel dettaglio:

Città metropolitana di Firenze – 3 interventi
  • Il collettamento a depurazione degli scarichi di San Casciano Val di Pesa (13.700.000 di valore complessivo dell’intervento, di cui 7.105.392 finanziati tramite PNRR);
  • Il collettamento a depurazione degli scarichi di Strada in Chianti (4.300.000 di valore complessivo dell’intervento, di cui 2.230.159 finanziati tramite il PNRR);
  • Il collettamento a depurazione degli scarichi di Impruneta (5.000.000 di valore complessivo dell’intervento, di cui 2.593.209 finanziati tramite il PNRR);
Provincia di Lucca – 2 interventi
  • Il collegamento di ulteriori scarichi e l’adeguamento con efficientamento energetico del depuratore di Lucca (2.520.141 di valore complessivo dell’intervento, di cui 1.000.000 finanziato tramite PNRR);
  • Costruzione del nuovo impianto di depurazione di Barga e dei collettamenti di frazioni minori (6.494.000 euro il valore complessivo dell’intervento, di cui 5.301.290 finanziati tramite PNRR);
Provincia di Siena – 1 intervento
  • Il collegamento a depurazione degli scarichi di Montalcino (SI) (6.356.823 di valore complessivo dell’intervento, di cui 5.251.191 finanziati tramite PNRR);
Provincia di Pisa – 1 intervento
  • Il collettamento a depurazione degli scarichi della zona Sud-Est di Pisa (9.105.869 di valore complessivo dell’intervento, di cui 6.999.745 finanziati tramite PNRR);
Provincia di Arezzo – 1 intervento
  • Il completamento del collegamento alla depurazione degli scarichi della città di Arezzo (5.084.040 di valore complessivo dell’intervento, di cui 2.522.698 finanziati tramite PNRR);
Provincia di Livorno – 1 intervento
  • L’adeguamento e il potenziamento del depuratore per il riuso agricolo dei reflui depurati di Campo alla Croce di Venturina (8.125.787 di valore complessivo dell’intervento, di cui 6.632.313 finanziati tramite PNRR).

LE DICHIARAZIONI

“Si tratta di interventi ritenuti strategici – ha spiegato il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani – che erano già stati previsti e programmati dai sette gestori toscani del servizio idrico integrato. Ora, grazie all’inserimento di questa tipologia di opere tra quelle ammissibili a finanziamento tramite PNRR in Toscana, questi circa 40 milioni di risorse tariffarie saranno ‘risparmiati’ ed i gestori potranno utilizzarli per realizzare altri interventi, comunque necessari e prioritari”.

“Sino ad oggi – aggiunge l’assessora regionale all’ambiente Monia Monni – sono stati assegnati alla Toscana ben 214 milioni di euro per opere di acquedotto, fognatura e depurazione. Ancora altri 101 milioni potrebbero essere assegnati per interventi attualmente ammessi a graduatoria, ma non finanziati per esaurimento fondi”.

Meteo Toscana / Non si ferma Cerbero. Firenze in codice rosso, forse anche per il finesettimana | La Gazzetta di Firenze