Home FOCUS Fiesole al voto / Il centrosinistra si compatta su Cristina Scaletti

Fiesole al voto / Il centrosinistra si compatta su Cristina Scaletti

Lorenzo Ottanelli
917
0
cristina scaletti fiesole 2024

Cristina Scaletti è ufficialmente la candidata sindaca del centrosinistra a Fiesole. Appoggiata da Partito Democratico, Italia Viva, Azione, Sinistra Italiana e +Europa, vuole rappresentare un punto di svolta rispetto all’amministrazione uscente, guidata da Anna Ravoni.

Firenze Rocks 2024 / Tool e Avenged Sevenfold sul palco | La Gazzetta di Firenze

Un’alternativa che vuole essere impegnata su cultura, sport e sanità, come ha raccontato la stessa Scaletti al quotidiano Repubblica. Su quelle stesse colonne parla di candidature a Capitale della Cultura e alla possibilità del comune di diventare Patrimonio Unesco.

La volontà è quella di valorizzare il territorio anche in termini internazionali, valorizzando servizi e realtà già operanti, come il Teatro di Fiesole, la scuola di Musica e l’Università Europea.

Certo è che l’amministrazione di Ravoni, nonostante alti e bassi, è servita a mettere in sesto il bilancio di un comune in profondo rosso. Oggi l’amministrazione ha un bilancio risanato ma, fino a prima che si insediasse, il debito era a 25 milioni. I plessi scolastici hanno già un iter prestabilito che li porterà ad essere fruibili a pieno nel 2025.

Cristina Scaletti è stata assessora all’ambiente nella giunta fiorentina tra il 2009 e il 2010, poi consigliera e assessora regionale a turismo, cultura e commercio fino al 2014. Oggi svolge la sua attività di immunologa e allergologa, di dirigente medico nel distretto Malattie Rare di Careggi, oltre a essere ricercatrice all’Università di Firenze. Ricopre anche il ruolo di presidente della Fondazione Toscana Spettacolo Onlus.

Nel 2014 si era candidata sindaca a Firenze, sostenuta da tre liste civiche. A quelle elezioni aveva raggiunto il 4%, obiettivo che le aveva permesso di entrare in Consiglio Comunale.