Home ULTIM'ORA Attacco a Mosca, convalidato arresto quattro sospettati: rischiano l’ergastolo

Attacco a Mosca, convalidato arresto quattro sospettati: rischiano l’ergastolo

Adnkronos
74
0

(Adnkronos) – Tutti e quattro i sospettati dell’attacco alla sala da concerto di Crocus City di Mosca sono stati messi in custodia cautelare fino al 22 maggio. Sono accusati di aver commesso un atto terroristico, afferma il tribunale Basmanny di Mosca, che secondo il codice penale russo è punibile fino all’ergastolo. Tre degli imputati si sono dichiarati colpevoli di tutte le accuse, secondo l’agenzia di stampa statale Tass. Tutti e quattro provengono dal Tagikistan, ex repubblica sovietica, ed erano stati in Russia con visti temporanei o scaduti. 

L’attacco di venerdì, il più grave della Russia negli ultimi due decenni, è stato rivendicato dallo Stato Islamico (Isis) ed è costato la vita ad almeno 137 persone mentre 182 sono rimaste ferite. 

Ieri il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato giornata di lutto nazionale. Sono iniziate intanto le procedure per identificare le persone uccise nell’attacco, ha detto il Dipartimento della Sanità della città. Il comitato investigativo russo ha affermato che finora sono stati identificati 62 corpi, aggiungendo che “sulle restanti vittime si stanno effettuando esami genetici per stabilirne l’identità”. 

Mentre sono più di cinquemila le persone che sono state evacuate dal Crocus City Hall durante l’attacco di venerdì. Lo scrive l’agenzia di stampa Tass citando un dipendente della sala concerti. “Cinquemila persone sono state evacuate dall’edificio, i vigili del fuoco hanno salvato altre 100 persone dal seminterrato e dal tetto durante l’estinzione dell’incendio”, ha detto la fonte all’agenzia.  

 

Ciascuno dei quattro imputati domenica è stato portato individualmente davanti al tribunale di Mosca. Sono accusati di aver commesso un reato ai sensi della parte 3, disposizione “b” dell’articolo 205 del Codice penale russo (atto terroristico), che secondo il Codice penale russo è punibile fino all’ergastolo. Tre si sono dichiarati colpevoli di tutte le accuse. Ecco chi sono. 

Dalerdzhon Mirzoyev: Il 32enne è stato il primo imputato portato in tribunale. Mirzoyev, del Tagikistan, aveva una registrazione temporanea per tre mesi nella città di Novosibirsk, nel sud della Russia, in Siberia, ma è scaduta, secondo RIA Novosti. 

Saidakrami Rachabalizoda: È comparso come secondo imputato e ha detto alla corte che aveva i documenti di registrazione russi ma non riusciva a ricordare dove fossero. Ha comunicato tramite un interprete Secondo quanto riferito, Rachabalizoda è nato nel 1994. 

Shamsidin Fariduni: è nato nel 1998 in Tagikistan ed è cittadino del paese dell’Asia centrale. Fariduni era ufficialmente impiegato in una fabbrica nella città russa di Podolsk ed era registrato nella città di Krasnogorsk. 

Muhammadsober Faizov: Il quarto imputato sembrava non rispondere su una sedia a rotelle ed è stato accompagnato da un medico in tribunale, come si vede nel video del Tribunale della città di Mosca condiviso su Telegram. Faizov era temporaneamente disoccupato, prima lavorava in un negozio di barbiere a Ivanovo, una città a nord-est di Mosca, ed è registrato in quella città. Secondo quanto riferito, è nato nel 2004.