Home ULTIM'ORA Turchia: “Stop commercio con Israele”. Ira Tel Aviv: “Erdogan dittatore”

Turchia: “Stop commercio con Israele”. Ira Tel Aviv: “Erdogan dittatore”

Adnkronos
82
0

(Adnkronos) – “La Turchia ha interrotto tutti gli scambi commerciali con Israele”. Lo ha confermato il presidente turco Recep Tayyip Erdogan in dichiarazioni dopo la preghiera del venerdì a Istanbul. E’ “impensabile per la Turchia rimanere in silenzio di fronte all’aggressione israeliana”, ha detto Erdogan. Il presidente turco ha indicato una cifra che ammonta a “9,5 miliardi di dollari”.  

“Tra Israele e Palestina gli sviluppi sono inaccettabili”, ha incalzato nelle dichiarazioni diffuse dalla Trt, citando il bilancio – che arriva dalla Striscia di Gaza – delle persone rimaste uccise dall’avvio delle operazioni militari israeliane scattate dopo l’attacco di Hamas del 7 ottobre in Israele. “Non potevamo restare a guardare”, ha scandito il leader turco. 

Israele si è rivolto all’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico. Su X il ministro israeliano dell’Economia, Nir Barkat, ha annunciato di aver presentato una “denuncia” al segretario generale dell’Ocse, Mathias Cormann, contro “la decisione unilaterale” e “delirante” adottata da Erdogan, un “dittatore antisemita” secondo Barkat.  

“L’interruzione del commercio marittimo tra i Paesi colpisce soprattutto le aziende europee che non potranno inviare merci dalle fabbriche in Turchia a Israele – ha affermato il ministro nel suo post – Speriamo che l’Ocse adotti misure contro la Turchia per questa decisione delirante di Erdogan, che danneggia tutta l’economia europea. L’Europa deve porre dei limiti a questo dittatore”. 

Per Hamas quella della Turchia è “una decisione coraggiosa”. Si tratta di un “riflesso della posizione reale del popolo turco” a sostegno del popolo palestinese per la “libertà e l’autodeterminazione”. In un comunicato rilanciato dal giornale ‘Filastin’, Hamas ha chiesto “a tutti i Paesi, soprattutto ai Paesi arabi e islamici, di rompere ogni legame” con Israele, di “isolarlo a livello internazionale”, e ha denunciato “crimini sistematici contro i nostri bambini e civili indifesi nella Striscia di Gaza”.