Home FOCUS Sinner, medico sportivo: “Giusto fermarsi, atleti non sono macchine”

Sinner, medico sportivo: “Giusto fermarsi, atleti non sono macchine”

Adnkronos
777
0
epa07796255 Jannik Sinner of Italy hits a return to Stan Wawrinka of Switzerland during their match on the first day of the US Open Tennis Championships the USTA National Tennis Center in Flushing Meadows, New York, USA, 26 August 2019. The US Open runs from 26 August through 08 September. EPA/JASON SZENES

 La scelta di Jannik Sinner di rinunciare a giocare fino a che le sue condizioni fisiche non saranno al 100% “è estremamente corretta. Gli atleti non sono macchine. E’ giusto fermarsi per evitare che un problema di poco conto possa provocare una sospensione più lunga dell’attività”, dice all’Adnkronos Salute Gianfranco Beltrami, vicepresidente della Federazione sportiva italiana (Fmsi), che commenta la decisione del campione del tennis di saltare gli Internazionali d’Italia 2024 e di non scendere in campo fino alla completa remissione del suo problema all’anca.

“E’ un buon messaggio per tutti quello di Sinner – continua Beltrami – di preservare il proprio corpo. E sottolinea anche un elemento fondamentale: il dolore è un campanello d’allarme del nostro organismo. Mai fare sport quando c’è dolore. La prima cosa è fermarsi. E’ la richiesta precisa che ci arriva del corpo e dobbiamo ascoltarlo”.