Home ULTIM'ORA Maltempo oggi a Milano, allerta meteo arancione in Lombardia

Maltempo oggi a Milano, allerta meteo arancione in Lombardia

Adnkronos
102
0

(Adnkronos) –
Il maltempo non molla, la pioggia continua a dominare il quadro meteo al Nord e in particolare sulla Lombardia e su Milano, dove scatta l’allerta arancione anche oggi 16 maggio 2024 dopo le ultime 24 ore a dir poco complesse, con Seveso e Lambro osservati speciali. 

Le prossime ore sono destinate a proporre maltempo diffuso. I temporali dovrebbero colpire in particolare la provincia autonoma di Trento e il Friuli Venezia Giulia. Pioggia, di intensità variabile, anche su Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto. Particolare attenzione nelle zone alpine e prealpine, dove la pioggia intensa potrebbe lasciare spazio anche alla grandine. 

 

La Protezione Civile segnala allerta arancione per rischio idraulico nel nodo di Milano. L’allerta temporali, dello stesso livello, scatta in Lombardia nella bassa pianura orientale e nella bassa pianura centro-orientale. 

La situazione complessa nella regione è confermata dall’allerta arancione per rischio idrogeologico nelle zone dei laghi e delle Prealpi Varesine, nel Lario e nelle Prealpi occidentali, Nodo Idraulico di Milano. 

Lo stesso ‘warning’ riguarda il Friuli Venezia Giulia e in particolare il bacino dell’Isonzo, la pianura di Udine e Gorizia, il bacino del Livenza e del Lemene. In Veneto, la Protezione civile regionale ha emesso un avviso di criticità idrogeologica ed idraulica valido fino alle ore 14 di venerdì 17 maggio. Oggi, dopo un miglioramento in mattinata, dal pomeriggio si segnala una probabile ripresa dell’instabilità con precipitazioni diffuse e temporali intensi. Confermata l’allerta gialla per tutti i bacini idrografici del Veneto, ad eccezione dell’Alto Piave Bellunese. Previsto l’innalzamento del livello dei principali fiumi, ma senza esondazioni. 

 

Il maltempo diffuso su buona parte del Nord fa scattare l’allerta gialla per temporali in Emilia Romagna (Pianura reggiana, Pianura modenese, Costa ferrarese, Bassa collina piacentino-parmense, Pianura reggiana di Po, Pianura bolognese, Pianura piacentino-parmense, Pianura ferrarese), Friuli Venezia Giulia (Bacino di Levante / Carso, Bacino montano del Tagliamento e del Torre, Bacino dell’Isonzo e Pianura di Udine e Gorizia, Bacino del Livenza e del Lemene), altre zone della Lombardia (Bassa pianura centro-occidentale, Alta pianura orientale, Pianura centrale, Laghi e Prealpi orientali, Bassa pianura occidentale), Marche (Marc-6, Marc-2, Marc-4), Toscana (Etruria, Valdelsa-Valdera, Valdarno Inf., Serchio-Garfagnana-Lima, Arno-Casentino, Serchio-Costa, Arno-Valdarno Sup., Arno-Firenze, Arno-Costa, Bisenzio e Ombrone Pt, Etruria-Costa Nord, Lunigiana, Mugello-Val di Sieve, Reno, Romagna-Toscana, Serchio-Lucca, Versilia, Ombrone Gr-Alto), Trentino Alto Adige (Provincia Autonoma di Trento) e Veneto (Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone, Livenza, Lemene e Tagliamento, Adige-Garda e monti Lessini, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone, Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco e Basso Adige, Piave pedemontano, Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna).