Home Economia Finanziamenti a tasso zero per l’avvio di imprese giovanili e femminili

Finanziamenti a tasso zero per l’avvio di imprese giovanili e femminili

351
0

L’Ufficio credito di Confesercenti Prato (via Pomeria, 71/B) rende noto che a partire dal 1° marzo prossimo saranno disponibili importanti misure per un credito a tasso zero della Regione Toscana, dedicate all’imprenditoria femminile e giovanile. Tra i beneficiari dei provvedimenti figurano micro e piccole imprese giovanili e femminili la cui costituzione sia avvenuta nel corso dei due anni precedenti la data di presentazione della domanda di accesso all’agevolazione, che abbiano sede in Toscana. Il costo del progetto deve essere contenuto tra 8 e 35 mila euro. L’agevolazione viene concessa nella forma di finanziamento agevolato a tasso zero, nella misura del 70 per cento del costo totale ammissibile, ovvero un importo non superiore a 24.500 euro. La durata del finanziamento è di 7 anni.

Sono ammissibili due tipi di spese: per investimenti e capitale. Nel primo caso, ad esempio, perimpianti, macchinari, attrezzature e altri beni funzionali all’attività di impresa. Oppure per opere murarie connesse all’investimento, quest’ultime nel limite del 50 per cento delle stesse. O ancora per beni immateriali attivi, diversi da quelli materiali o finanziari che consistono in diritti di brevetti, licenze (esclusa l’autorizzazione a svolgere l’attività), know how o altre forme di proprietà intellettuale. Mentre le spese per capitale circolante sono ammesse nella misura del 30 per cento del programma di investimento: spese di costituzione così come definite dal Codice Civile, spese generali (utenze e affitto), scorte.

La  domanda  di  agevolazione può essere inviata solo per via telematica utilizzando la piattaforma web del sito www.toscanamuove.it,  attraverso la registrazione al sito  nella sezione Registrazione, al fine di ottenere le credenziali di accesso alla piattaforma web riservata alla presentazione della domanda-progetto, a partire dalle ore 9 del 1° marzo prossimo, fino ad esaurimento delle risorse. I destinatari del bando che intendono realizzare un progetto sul territorio della Toscana in forza dell’agevolazione prevista dal bando, devono presentare, unitamente alla domanda di agevolazione, una proposta progettuale.

La proposta progettuale deve comprendere una relazione descrittiva del progetto, il prospetto dei costi per voci di spesa, il piano finanziario (fonti/impieghi) e la cash flow (tabella). Per informazioni e presentazione domande rivolgersi all’Ufficio credito di Confesercenti di Prato, nella persona della sig.ra Cristina Nappini, telefono 0574.40291.

 

opificio-jazz-orizzontale

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here