Home Vetrina Trasporti / Pisamover, la navetta veloce,ecologica, silenziosa per l'aeroporto

Trasporti / Pisamover, la navetta veloce,ecologica, silenziosa per l'aeroporto

849
0

piero foto-firmaInaugurato oggi a Pisa dal ministro delle infrastrutture Graziano Delrio il Pisamover, la navetta veloce, elettrica e ad alta frequenza che collegherà l’aeroporto di Pisa alla stazione ferroviaria, con fermata intermedia “San Giusto/Aurelia” a servizio dei due grandi parcheggi scambiatori.
    All’iniziativa hanno partecipato il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi ed il sindaco della città della Torre Marco Filippeschi. “Il governo – ha detto Delrio – ha messo in campo il più grande programma di rinnovo di mezzi rotabili mai effettuati nella storia italiana. Investimenti senza precedenti”. Il Pisamover è stato realizzato con oltre 72 mln di euro, 21 dei quali fondi europei e Regione Toscana. “Con il Pisa Mover si aggiunge un tassello importante alla Toscana del futuro: moderna, veloce ed efficiente nei trasporti, con grande attenzione alla intermodalità”, ha detto Rossi. “Si chiude la prima parte di una bella storia e ne apriamo una seconda altrettanto importante”, ha aggiunto il sindaco Filippeschi.

Tecnologia all’avanguardia

Mentre a Firenze si sta ancora combattendo per cercare di rendere meno invasiva la linea 3 della Tramvia a Pisa è stato inaugurato il Pisa Mover che altro non è che una funivia che invece di portare i passeggeri nelle vette delle montagne si muove orizzontalmente. Quindi c’è una fune che trascina le carrozze  senza bisogno del guidatore. Tutto in automatico con costi bassissimi con trazione elettrica e con le carrozze che si muovono su gomma evitando la sferraglio classico del tram. 

Soluzione vincente per Careggi

I politici delle giunte di sinistra, invece di incaponirsi nel concetto di avere un collegamento diretto Scandicci-ospedale di Careggi (avrebbero fatto meglio a collegare san Giovanni di Dio invece della Coop di viale Nenni) avessero pensato ad una navetta veloce elettrica con cavo di traino tipo il Pisa Mover sarebbe stato meglio. Per le casse pubbliche che, guarda caso, fanno ricadere i costi sulle tasche dei cittadini ma sopratutto non avrebbero sventrato la città in una zona dalle strade strette. Ma quando fu deciso per la tramvia bisognava tenere a galla la Breda che, nonostante tutto, è poi finita in mani giapponesi.

I politici  pisani  del Pc-Ds-Pd hanno guardato più lontano di quelli fiorentini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here