Home Focus Tutti felici e contenti i politici: venti anni per il by pass

Tutti felici e contenti i politici: venti anni per il by pass

248
0

Aperto questa mattina il by pass del Galluzzo che nonostante la lunga gestazione (20 anni) è già vecchio.

Coda per il brindisi del ministro.   Tutti contenti i politici presenti per farsi fotografare come se fosse merito di ognuno di loro la realizzazione di questa arteria utile a metà (più avanti lo spieghiamo), tanto è vero che c’è voluta tutta la larghezza della strada per farli entrare tutti in quello che dovrebbe essere il ricordo di un’opera che in altra nazione europea sarebbe bastati 3 o 4 anni. Non venti. Così i rappresentanti delle varie istituzioni (regione, comune, sindacati, presidenti di quartieri, ben 5 sindaci dei comuni limitrofi etc) potranno dire ai figli e parenti futuri: c’ero anch’io.

piero firmaMinistro Lotti che c’azzecca. E invece c’azzecca, ecco come  Non poteva mancare all’inaugurazione anche il ministro dello sport anche perché è prevista una nuova categoria con un record che verrà registrato ogni vota che sarà battuto. Sarà registrato con speciali tecnologie il minor tempo che un ‘automobilista riuscirà a raggiungere dalla galleria Vallembrosina all’ingresso dell’autostrada. Naturalmente il conteggio per il record è previsto negli orari di stress a cominciare dall’ora in cui i pendolari del Chianti cercano di raggiungere la città o l’A1  in direzione di Firenze sud o Scandicci. 

Premio per turisti Previsti riconoscimenti anche per i turisti con destinazione Siena, San Gimignano, Grossetto e tutta la costa tirrenica da Piombino a Capalbio riusciranno a trovare subito la destinazione giusta dopo essere costretti a uscire dalla Sole. Cose che capitano solo in Italia.

Le code quelle che continueranno ad essere in vita all’uscita della Autopalio perchè auto, bus e quant’altro dovranno raggiungere la rotonda conosciuta come quella della cascata dell’acqua (Spenta perché non ci sono i soldi per far funzionare  il ricircolo dell’acqua) non solo costi economici per chi è alla guida ma anche inquinamento per le case di vicinato. I proprietari speravano in un miglioramento. Sarà dura per quelli che vengono dal Chianti.

Terza corsia Impruneta Bagno a Ripoli. Fra le motivazioni portate avanti contro le deduzioni dei comuni di Impruneta e Bagno a Ripoli per la realizzazione della terza corsia c’era il valore di una tangenziale per Firenze. Di conseguenza la cosa più logica il collegamento diretto con l’Autopalio. Impensabile.

 

 

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here