Home Focus 92° Pitti Immagine Uomo, Lindsay Kemp e Gerard insieme per la prima...

92° Pitti Immagine Uomo, Lindsay Kemp e Gerard insieme per la prima ‘t/shirt limited edition’

Redazione
974
0

di Elisabetta Failla

Il disegno sulla maglietta con la dedica di Lindsay Kemp
Il disegno sulla maglietta con la dedica di Lindsay Kemp

Quando due menti creative si incontrano non può che nascere qualcosa di formidabile. Così, in occasione della 92ma edizione di Pitti Immagine Uomo, Lindsay Kemp, geniale e poliedrico artista e Paolo Pecchioli, ideatore del marchio Gerard hanno presentato ieri pomeriggio in esclusiva mondiale la prima “t/shirt limited edition” creata da un disegno esclusivo proprio dell’artista britannico. Questa collaborazione altro non è che il  primo evento del progetto “A Firenze a 360°”, realizzato grazie all’intuizione di Andrea Canavesio coordinatore del progetto Mag.Da. (management Lindsay Kemp),  che vedrà lo stesso Kemp protagonista assoluto a settembre con una settimana di eventi in città (mostra/ workshop/ spettacolo) dedicati a lui e la sua straordinaria arte.

“Io e Lindsay ci siamo incontrati nuovamente poco tempo fa e abbiamo deciso di fare qualcosa insieme a Firenze – ha spiegato Andrea Canavesio – Questa di oggi è solamente la prima puntata a cui seguirà giovedì prossimo un incontro con gli studenti dello IED (Istituto Europeo di Design) e lo spettacolo conclusivo “Kemp Dreams Kabuki Courtesans” al Museo del Novecento”. Un’esibizione affascinante dove Kemp e i danzatori evocheranno la figura di Okuni, fondatrice del kabuki, che interagirà con i giovani designer-modelli-cortigiane. Ad accompagnare il maestro dal vivo sarà Joji Hirota, acclamato musicista giapponese che per anni ha lavorato con Kemp e duetterà con lui attraverso percussione, flauto e canto, in una fusione tra antica tradizione e avanguardia contemporanea. “A settembre poi – conclude Canavesio – organizzeremo una settimana dedicata a questo straordinario artista con tantissime iniziative”.

“Mi sono innamorato della Toscana 30 / 40 anni fa quando mi sono esibito con la mia compagnia al Teatro Goldoni a Livorno e al Teatro Verdi a Firenze – ha raccontato Lindsay Kemp – e ho sempre pensato che fosse un posto bellissimo dove vivere. Da alcuni anni ho scelto Livorno come mio ‘buen retiro’ perché amo il suo spirito e il suo mare che mi fa stare bene e mi fa sentire a casa. Firenze è una città bellissima che mi ispira molto non solo per l’arte ma anche per la gioia di vivere dei fiorentini. Ḕ sempre un piacere tornare in questa città. Oltre agli impegni di questi giorni qui da Gerard e poi con gli studenti dello IED a settembre sarò nuovamente qui per alcune iniziative e sono molto onorato di poter vivere questa esperienza in questa città”.

La borsa che "custodisce" la maglietta "limited edition"
La borsa che “custodisce” la maglietta “limited edition”

“Mi ha fatto molto piacere aver potuto collaborare con un artista talentuoso come Lindsay Kemp e averlo qui stasera nel mio negozio – ha detto Paolo Pecchioli – Abbiamo realizzato una serie limitata di magliette con un disegno realizzato dall’artista, e che lui firmerà personalmente, ‘custodite’ in una borsa in tela sulla quale è riprodotto lo stesso disegno”. Pecchioli è da sempre il “Signor Gerard”, il geniale ideatore di un negozio che per molte generazioni è stato un punto di riferimento per la moda. E tale è rimasto anche adesso dopo che dal mitico angolo di via Vecchietti con via de’ Pecori si è spostato in via Sassetti dove Paolo Pecchioli è aiutato nella gestione anche dalla figlia Giulia. “La moda in questi anni è cambiata molto come del resto sono cambiate anche le persone – prosegue – Ma lo stile Gerard rimane fedele a se stesso. Elegante, adatto per ogni occasione e momento della giornata e pieno di colore”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui