Home Focus In cammino sulla Via degli Dei. Parte da Firenze il progetto di...

In cammino sulla Via degli Dei. Parte da Firenze il progetto di valorizzazione

Avatar
559
0

Un’antica via da riscoprire e valorizzare grazie alla collaborazione tra Confcommercio Firenze e la Fondazione Romualdo Del Bianco. L’iniziativa di rilancio della Via degli Dei, presentata nelle sale del Consiglio Regionale della Toscana, è stata realizzata anche grazie al contributo della Camera di Commercio fiorentina. L’obbiettivo iniziale era quello di delocalizzare i flussi turistici in arrivo a Firenze e valorizzare il tratto mugellano dell’antico percorso appenninico: il progetto invece è andato ben oltre, raccogliendo molte adesioni delle strutture e imprese del territorio e mettendo perfino le basi per una collaborazione a lungo termine fra le istituzioni di Toscana ed Emilia Romagna, alleate per valorizzare l’intero percorso che collega piazza della Signoria a Firenze con piazza Maggiore a Bologna.
Proprio in piazza della Signoria sarà presto posizionato un segnale per ufficializzare il punto di partenza (o di arrivo) della Via degli Dei, il sentiero che ricalca l’antica via etrusco-romana e dal VI secolo avanti Cristo collega Firenze a Bologna passando per lo scenario suggestivo dell’Appennino tosco-emiliano. Un sentiero percorribile per intero a piedi, a cavallo o in bicicletta che sta guadagnando sempre più notorietà tra gli appassionati di slow tourism e di natura. Sette le località della provincia di Firenze interessate dal progetto: Fiesole, Bivigliano, Firenzuola, Olmo, Scarperia, San Piero a Sieve, Vaglia. A queste si aggiungono le località dell’Emila Romagna che sempre più assumeranno un ruolo importante in un’ottica di promozione inter-regionale.
La conferenza stampa si è tenuta alla presenza del presidente del Consiglio Regionale della Toscana Eugenio Giani, dell’assessore alle Attività Produttive Regione Toscana Stefano Ciuoffo, dell’assessora al turismo del Comune Firenze Anna Paola Concia e del suo omologo bolognese Matteo Lepore, di Franco Marinoni direttore della Confcommercio Toscana, insieme al presidente della Confcommercio fiorentina Jacopo De Ria, al direttore della Confcommercio di Bologna Gianfranco Tonelli e a Paolo Del Bianco presidente della Fondazione Romualdo Del Bianco – Life Beyond Tourism.
«La collaborazione fra le nostre realtà e il rilancio della Via degli Dei ha particolarmente valore perché la nostra Fondazione crede nello sviluppo di relazioni di amicizia e pace attraverso la cultura e il viaggio come strumenti di aggregazione fra i popoli – ha detto Paolo Del Bianco. – Al VI Forum della Cultura, a San Pietroburgo, il mese scorso, il Vice Ministro Oleg Ryzhkov ha particolarmente apprezzato l’idea, tanto da scrivere una lettera di sua presentazione e sostegno ai vari Governatori dei vari territori russi». Il progetto si inserisce perfettamente nella filosofia Life Beyond Tourism che punta a convertire l’idea di viaggio non come mero scambio di servizi e consumi ma come fonte di conoscenza e valorizzazione dei luoghi visitati.
«Siamo felici che questo progetto partito dal basso trovi una sinergia con le istituzioni – ha detto Franco Marinoni – e possa quindi offrire, in prospettiva, una cornice legislativa più solida entro cui le imprese potranno operare e programmare lo sviluppo. Positiva poi la volontà di aprirsi ad una collaborazione interregionale, testimoniato dalla presenza dell’assessore Lepore e del collega Tonelli: i confini amministrativi hanno poco senso per i turisti, dobbiamo pensare secondo logiche integrate».
«Una bella iniziativa che riscrive in chiave turistica il legame tra Emilia Romagna e Toscana – ha sottolineato Eugenio Giani -. L’itinerario individuato rappresenta un ponte fra le due Regioni attraverso l’Appennino e valorizza le ricchezze del territorio. Quello naturalistico è una forma di turismo di grande richiamo, che si sta trasformando da attrazione elitaria ad attrazione di massa».
“Come altri percorsi in Toscana – ha detto Stefano Ciuoffo – la Via degli Dei rappresenta una valida proposta per una vacanza a contatto con la natura, ripercorrendo strade e itinerari già battuti dai tempi degli etruschi e dei romani. Un modo nuovo di conoscere una regione ricca di bellezze artistiche e paesaggistiche, ma anche un interessante volano di sviluppo turistico per zone, come in questo caso il Mugello, ancora non conosciute come meriterebbero. Il progetto nasce da un’iniziativa di soggetti privati ed in tal senso incarna al meglio quello spirito di collaborazione e di condivisione che deve diventare una modalità consolidata per quanto riguarda la valorizzazione e la promozione turistica».
“Questo progetto va esattamente nella direzione per la quale come amministrazione stiamo lavorando – ha detto Anna Paola Concia -, quella cioè di offrire ai turisti l’opportunità di sperimentare forme diverse di turismo, di far conoscere percorsi alternativi e promuovere le bellezze di tutto il nostro territorio Questo nostro impegno, che svolgiamo in sinergia con altri enti, con associazioni di categoria e con i soggetti interessati, ha l’obiettivo di attirare sempre più un turismo di qualità che abbia interesse a conoscere, approfondire e visitare tutte le meraviglie che offre la nostra terra».
Gianfranco Tonelli si è soffermato su «l’importanza della sinergia tra componenti di uno stesso sistema, fondamentale per il sostegno e la valorizzazione di una iniziativa inter-territoriale come la Via degli Dei» mentre Jacopo De Ria ha sottolineato che «il ruolo della Confcommercio è fare da ponte tra istituzioni e imprese, come è avvenuto in questo caso, per portare alla luce quel tessuto operativo così vivo e vitale che è sul territorio».
Il progetto di rilancio prevede un piano promozionale, un educational tour che si è tenuto a fine novembre con giornalisti di stampa nazionale e internazionale e la realizzazione di due mappe: una stilizzata dell’intero percorso e una del solo percorso toscano, con i principali punti di interesse e l’elenco delle quasi 50 imprese aderenti al progetto con i loro servizi. Completa la cartina il “vademecum del buon camminatore”, ideato con l’Associazione Italiana Turismo Responsabile (Aitr), partner di progetto assieme a Toscana Promozione Turistica. È stato infine realizzato il contest fotografico “La mia via degli dei: istantanee dal cammino”, ancora in corso: tutti vi possono partecipare con soggetti legati al tema della natura e dell’accoglienza sulla via. Basta caricare la propria foto entro il 31 dicembre sul sito http://viadeglidei.lifebeyondtourism.org e condividerla sui social.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui