Home Magazine A Colle Val d’Elsa Stefano Bollani in concerto per l’Unione Italiana Ciechi

A Colle Val d’Elsa Stefano Bollani in concerto per l’Unione Italiana Ciechi

389
0

Ḕ stato presentato questa mattina nella sala stampa del Comune di Siena il progetto “Siena tra le dita” e all’interno di esso, il concerto per Piano Solo del maestro Stefano Bollani in programma per venerdi 12 gennaio alle 21.30 presso il Teatro del Popolo di Colle Val d’Elsa. Alla conferenza stampa sono intervenuti l’assessore al Turismo del Comune di Siena Sonia Pallai, il vice sindaco del Comune di Colle Val D’Elsa, il presidente del Rotary Siena Est Paolo Frezzotti, il direttore del complesso museale Santa Maria della Scala Daniele Pitteri e il presidente della sezione di Siena dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS, Enrico Giannelli.

Guidati dal moderatore Massimo Vita, Consigliere della Sezione U.I.C.I di Siena, i presenti hanno coralmente sottolineato l’importanza di tale progetto, volto a rendere accessibile l’arte di una città come Siena anche a chi ha problemi di vista o a chi è cieco, realizzando di fatto un prodotto culturale e turistico che farà della stessa Siena una mèta ancora più ambita.  
La sezione di Siena ha affermato il presidente della sezione senese di UICI Enrico Giannelli – è grata al Rotary e al maestro Stefano Bollani per aver proposto e sostenuto questo tipo di service e farà tutto quanto nelle sue possibilità per far conoscere ai disabili visivi italiani e non solo, questa occasione.

Il direttore del Santa Maria della Scala, Daniele Pitteri, ha espresso la sua soddisfazione poiché tale realizzazione dimostra, ancora una volta, che il Santa Maria è molto di più di un museo e per questo dialoga costruttivamente con la Città”. Il presidente del Rotary Siena Est Paolo Frezzotti ha sottolineato invece come l’organizzazione di un service così particolare sia stata una sfida difficile, ma l’essere giunti alla sua presentazione e alla realizzazione dell’evento principale significa che la sfida è vinta e il progetto ‘Siena tra le dita’ diventerà presto una realtà

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here