Home MAGAZINE Inaugurata la VI edizione del Salone dell’Arte e del Restauro

Inaugurata la VI edizione del Salone dell’Arte e del Restauro

114
0

Una kermesse di respiro internazionale dedicata alla conservazione e valorizzazione dei beni culturali, al restauro, ai musei, alla formazione e alla tecnologia, al turismo culturale e ambientale: fino al 18 maggio il capoluogo toscano ospita la VI edizione del Salone dell’Arte e del Restauro di Firenze, che dal 2009 rappresenta il principale evento dedicato agli operatori del settore della valorizzazione del patrimonio culturale mondiale.

 All’inaugurazione della manifestazione hanno preso parte, tra gli altri, il sindaco di Firenze Dario Nardella ed il presidente del Consiglio della Regione Toscana Eugenio Giani, insieme al presidente del Salone dell’Arte e del Restauro Franco Sottani e la direttrice Elena Amodei.

Durante la tre giorni sarà possibile visitare oltre 100 espositori con aziende provenienti da diversi settori produttivi e dalle principali aree merceologiche di riferimento (Area Restauro e Conservazione, Area Formazione, Area Istituzionale, Area Servizi ai Musei, Area Nuove Tecnologie e Consulenze per la Fruizione dei Beni Culturali, Area Retail, Gadget & Bookshop, Area Turismo dei Beni Culturali, Area Ambiente e Beni Culturali). Anche il MiBACT sarà presente con uno stand e con l’organizzazione di mostre ed eventi. I Paesi espositori sono Cina, Giappone, Guatemala, Spagna, Portogallo e Austria.

Il Salone offre un programma di alto livello culturale aperto al pubblico per tutta la durata della manifestazione. Saranno organizzati eventi per l’Anno Leonardiano, dedicato al 500° dalla morte di Leonardo da Vinci, sulla valorizzazione dei musei, tavole rotonde e giornate di studio dedicate al restauro e alla conservazione, convegni accreditati dagli ordini, corsi di formazione, lectio magistralis, mostre, living lab e molto altro, promossi e realizzati dalle più importanti istituzioni e aziende del settore, a cui prenderanno parte studiosi, ospiti illustri e rappresentanti istituzionali, nazionali e internazionali. Il programma dei convegni, incontri formativi e attività seminariali del Salone dell’Arte e del Restauro di Firenze 2018 è formalmente riconosciuto dalla DG-ER come attività formativa di aggiornamento per il personale del MIBACT.

Ain Event del Salone è l’International Conference Florence Heri-Tech: the Future of Heritage Science and Technologies, legato all’Anno Europeo del Patrimonio Culturale (www.florenceheritech.com). Realizzato in collaborazione con il DIEF – Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università degli Studi di Firenze (www.dief.unifi.it), l’evento accoglie ricercatori e studiosi provenienti da tutto il mondo, chiamati a presentare i loro progetti e ricerche sulla base di quattro aree tematiche principali: Materials Science, Diagnostics and Monitoring, Engineering, Ict and Digital Cultural Heritage con la volontà di dimostrare il valore delle Nuove Tecnologie nei Beni Culturali e nel Restauro. Gli atti del Convegno, saranno pubblicati da IOP Publishing – UK e inseriti nel Journal IOP Conference Series: Materials Science and Engineering con l’indicizzazione sui principali motori di ricerca come ISI Web of ScienceScopus, Ei Compendex.

Il programma delle tre giornate di lavoro prevede l’apertura con importanti sessioni plenarie durante le quali ospiti d’onore, rappresentativi delle più importanti Istituzioni Universitarie, interverranno sul rapporto tra Beni Culturali e Tecnologie lasciando poi spazio a diverse e contemporanee sessioni parallele durante le quali saranno presentati tutti i lavori inviati da più di 168 Istituzioni da tutto il mondo.

A circa mezzo millennio dalla scomparsa di Leonardo da Vinci, la città di Firenze celebra in anteprima il genio fiorentino, e lo fa attraverso il Salone con l’iniziativa “VERSO L’ANNO DI LEONARDO” che racchiuderà convegni, mostre e incontri con i maggiori esperti leonardisti di livello mondiale.

Oggi, giovedì 17 maggio due saranno gli appuntamenti in programma: la tavola rotonda “Dal Manoscritto al Modello. Studiare e comunicare la tecnologia nei musei” a cura di Artesmechanicae con esperti di filologia machinale e l’incontro studio “Con lo sguardo alla Natura di Leonardo” a cura di Mariella Zoppi, Franca Bessi, Paolo Grossoni e Mariele Signorini, che avrà come argomento lo studio della rappresentazione naturalistica di piante e fiori nei paesaggi leonardiani a partire dal celebre giardino dell’Annunciazione. A chiudere la giornata sarà l’Unione dei Comuni del Circondario dell’Empolese Valdelsa che in anteprima assoluta presenterà il “Progetto Leonardo 2019” e, nello stesso momento, assisteremo alla premiazione per il concorso fotografico “I Paesaggi di Leonardo” a cura di Opificio Next.

Programma completo degli appuntamenti della Biennale Internazionale Musei, Arte, Restauro e Tecnologie www.salonerestaurofirenze.com 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here