Home VETRINA Trentasette nuovi bus. Tutti diesel alla faccia dell’abbattimento delle emissioni Intanto...

Trentasette nuovi bus. Tutti diesel alla faccia dell’abbattimento delle emissioni Intanto a breve il biglietto sale a 1,5 euro

admin
868
0

Sono stati presentati alle Piagge 37 nuovi autobus Ataf con il marchio Mercedes come piace all’Ataf e al sindaco che alla presentazione ha dichiarato che “Sono veicoli di ultima generazione, meno inquinanti e più sicuri perché hanno il sistema di video sorveglianza a bordo”. Così afferma il primo cittadino che da una parte pala di abbassare l’inquinamento ma all’atto pratico ricasca nelle grinfie della Casa Tedesca. Neancheun mezzo elettrico neanche a gas naturale. L’importante è acquistare Mercedes che costano molto più della concorrenza. Anche italiana. I mezzi prodotti in Italia vanno  ad basso impatto ambientale gran parte all’estero. Anche in Africa, ma non a Firenze.

Milano ha deciso dall’inizio del 2018 di acquistare solo mezzi elettrici o a basso impatto. Nardella no,

I nuovi bus, di varie tipologie per meglio rispondere alle esigenze del servizio e della viabilità, 22 da 12 metri, 7 da 18 metri, 4 da 8 metri e 4 da 7 metri, sono stati acquistati da Ataf Gestioni in applicazione del contratto ponte stipulato con la Regione Toscana, con un investimento di circa 8,5 milioni di euro. Questa tranche rappresenta un’ulteriore tappa del processo di rinnovamento che, grazie agli ingenti investimenti operati negli ultimi anni, ha portato l’azienda di trasporto fiorentina ad avere una flotta tra le più giovani in Europa, con un’età media che è scesa dai 10 anni del 2013 ai 7 del 2018.

“Va avanti il nostro piano ambizioso, ma molto concreto, per avere la flotta di autobus più giovane d’Italia con un’età media di 7 anni – ha detto il sindaco Nardella -: da inizio mandato la flotta Ataf è stata rinnovata del 50%. I 37 nuovi autobus di ultima generazione, in gran parte pensati per le linee delle Piagge, sono più sicuri, perché hanno il sistema di video sorveglianza a bordo, e meno inquinanti”. E’ vero ma sono sempre diesel che l’Europa ha dichiarato di voler bloccare l’ingresso nelle città. Insomm Nardella ha acquistato mezzi già vecchi. 

Con l’inaugurazione di oggi diventano quindi ben 172 – 96 Citaro C2, 18 Citaro K, 21 Citaro G, 18 Sprinter, 11 elettrici e 8 Vivacity – i nuovi autobus che Ataf Gestioni ha messo in servizio per il trasporto pubblico a Firenze: dai capienti autobus da 18 metri per le linee suburbane ai bussini elettrici per il centro storico, con un parco rinnovato per circa il 50%.

Importante novità dei nuovi bus è il sistema di video sorveglianza a bordo, che sarà esteso gradualmente anche su quelli già in servizio, a tutela della sicurezza dei viaggiatori e del personale. Altro elemento innovativo sono i monitor che forniscono informazioni e notizie legate al servizio di trasporto e all’esperienza di viaggio.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui