Home News Nardella:”Non celebrare il 25 Aprile significa rifiutare il valore della storia”

Nardella:”Non celebrare il 25 Aprile significa rifiutare il valore della storia”

290
0
foto diffusa da Comune Firenze

“In questa piazza difendiamo il diritto di Firenze di avere memoria del suo passato e di costruire un futuro di pace e prosperità. Forse anche per questo mai come in questi anni sono accorsi così tanti cittadini in piazza. Voglio dire a tutti voi grazie”. Così il sindaco di Firenze Dario Nardella ha concluso il suo intervento in piazza della Signoria in occasione delle celebrazioni per il 25 aprile.
Alle celebrazioni intervenuti anche il governatore Enrico Rossi secondo il quale “oggi è un dovere non un opzione essere qui per chi ha giurato sulla Costituzione, non ci sono cose migliori da fare” e il vicepresidente del Csm David Ermini che ha detto: “La Resistenza è di tutti”, la Liberazione è “la festa del nostro futuro, la storia non si può cambiare”. Presenti alle celebrazioni i candidati sindaco Roberto De Blasi del M5s, Antonella Bundu della Sinistra, e Mustapha Watte per Punto e a capo. Assente, come già annunciato, Ubaldo Bocci del centrodestra.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here