Home Senza categoria Nardella sindaco e collaudatore della Bmw i3 elettrica per 8 mesi

Nardella sindaco e collaudatore della Bmw i3 elettrica per 8 mesi

admin
139
0
UFFICIO STAMPA COMUNE DI FIRENZE 16092017 la bmv italia consegna un auto elettrica al comune di firenze STUDIO ASSOCIATO CGE FOTOGIORNALISMO

Rinnovata al Salone di Francoforte 2017, l’elettrica di casa BMW da oggi ha un cliente in più. Difatti BMW Italia, attraverso il Presidente e Amministratore Delegato, Sergio Solero, ha consegnato al Sindaco di Firenze, Dario Nardella, una nuova BMW i3.

Il BMW Group ha risposto ad un avviso pubblico del Comune di Firenze desideroso di intraprendere una sperimentazione di veicoli elettrici di ultima generazione. La BMW i3 è stata consegnata da BMW Italia a Dario Nardella in comodato d’uso gratuito per finalità istituzionali ed in particolare per sostenere la mobilità ecocompatibile.

Il Sindaco di Firenze, Dario Nardella, ha dichiarato: “Firenze è da sempre una città attenta alla sostenibilità: dalle piste ciclabili al car e bike sharing, dalle nuove linee della tramvia all’attenzione alla mobilità elettrica; le nostre scelte sono orientate continuamente alla promozione dell’ambiente e alla tutela della salute. Con questa nuova auto ‘green’ di BMW, proprio nel giorno di avvio della Settimana europea della mobilità, diamo quindi un ulteriore segnale di attenzione e facciamo un nuovo passo lungo la strada della vivibilità.”

Il Presidente e AD di BMW Italia, Sergio Solero, dal canto suo ha commentato: Il BMW Group è stato precursore ed è protagonista nello sviluppo di soluzioni innovative per la mobilità futura. Siamo leader nell’ambito della sostenibilità con le nostre vetture elettriche, BMW i, e abbiamo una forte responsabilità: preservare e migliorare l’ambiente in cui viviamo. Il nostro impegno etico e sociale non può prescindere dall’incontro e dal dialogo con le istituzioni. Voglio ringraziare il Sindaco Nardella e il Comune di Firenze che hanno dimostrato sensibilità per questi temi e una chiarissima attenzione all’ambiente. Il Comune di Firenze ha fatto passi concreti per promuovere la cultura della mobilità elettrica, sono certo che la BMW i3 potrà essere utile alla loro sperimentazione e contribuire a ridurre l’impatto della circolazione sul territorio”.

Comodato d’uso gratuito

Per perfezionare il comodato d’uso dell’automobile è necessario, però, darne opportuna comunicazione alla motorizzazione civile, la quale provvederà a consegnare al comodatario (cioè colui che riceve il bene) un documento dove si certifica la temporanea intestazione dell’automobile.

La comunicazione alla motorizzazione non è obbligatoria solo se il comodato d’uso:

  • dura fino a 30 giorni;
  • è concesso ad un familiare convivente (se non è convivente occorre la comunicazione).

Comodato d’uso gratuito automobile: registrazione e costo

Chi riceve un automobile in comodato d’uso gratuito deve registrarsi come intestatario temporaneo presso la motorizzazione civile, entro e non oltre 30 giorni a decorrere dalla stipulazione del comodato d’uso.

Successivamente, la motorizzazione invia al nuovo intestatario un tagliando da apporre alla carta di circolazione già presente nell’automobile. Il tagliando indica:
i dati del comodatario;

  • la sede aziendale, se il comodatario è una società;
  • la scadenza del comodato d’uso;
  • la dicitura “intestazione temporanea per comodato d’uso”.

La richiesta del tagliando e la registrazione non sono gratuite. Infatti, per ottenere la registrazione temporanea occorre inviare alla motorizzazione:

  • istanza di modifica intestatario MOD TT2119 (allegato);
  • dichiarazione Sostitutiva di Atto di notorietà del proprietario dell’auto (allegato);
  • copia del bollettino di versamento sul c.c. 4028 pari a 16 euro;
  • copia del bollettino di versamento sul c.c. 9001 pari a 10,20 euro.