Home Vetrina L’Ad delle Fs Moretti lancia offese ai fiorentini

L’Ad delle Fs Moretti lancia offese ai fiorentini

271
0

I fiorentini che guardano con titubanza verso i lavori del sotto attraversamento a difesa della città  sono, per il presidente delle Ferrovie, Moretti, solo quattro scemi. 

Certamente è un modo simpatico, educativo democraticamente perfetto per presentarsi da parte di Moretti alla città dove per ben 4 anni i lavoratori della Coopesette,  dovranno convivere con la popolazione. E il sindaco Renzi e il governatore Rossi permettono che vengano offesi cittadini che fino ad ora hanno sempre manifestato le proprie idee e perplessità  con rispetto della democrazia.  C’è da chiedersi se per Moretti anche Pietro Ribellini, presidente dell’Osservatorio Ambientale sui lavori fa parte degli scemi fiorentini.

Proprio così perchè è arrivato il colpo di scena durante l’audizione in commissione urbanistica a Palazzo Vecchio: il presidente dell’Osservatorio Ambientale sui lavori del nodo fiorentino dell’alta velocità, Pietro Rubellini, ha annunciato che chiederà l’attribuzione di un potere per l’Osservatorio, quello di rallentare o addirittura bloccare il lavoro della “talpa”, il macchinario impiegato per scavare il tunnel sotto Firenze. Questo nel caso in cui durante l’avanzamento dello scavo si verificassero anomalie e danni agli edifici. Nel clip audio le parole di Rubellini.

Per il tunnel, che dopo il Ponte al Pino curverà verso il centro passando sotto l’Esselunga di via Masaccio, sotto l’arco dei Lorena in piazza della Libertà per poi correre sotto il viale Lavagnini prima di curvare attorno alla Fortezza e riallinearsi con il tracciato ferroviario di superficie, è arrivata l’ora X. E si avvicina senza che si sia vista, nonostante i tenaci e ripetuti sforzi dei No Tav fiorentini, una vera e propria mobilitazione popolare. Che adesso dopo le dichiarazioni  di Moretti si farà più decisa. Senza che Comune e Regione si siano disturbati ad aprire un semplice sportello informativo per un’opera che, a sentire l’ad Moretti, dovrebbe essere completata — stazione compresa — in quattro anni.   Entro il 2015, secondo il calendario ufficiale. I lavori AV sono affidati, tramite appalto, come risulta dall’articolo citato, a cooperative facenti capo alla Coopsette e al gruppo Nodavia.


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here