Home SPORT Pieri show all'esordio con gli azzurrini in evidenza negli under 18

Pieri show all'esordio con gli azzurrini in evidenza negli under 18

225
0

tatiana-pieri1L’Italia che non ti aspetti, l’Italia che aveva raccolto solo due titoli nei primi quattro mesi dello Junior World Circuit, parte di slancio nel 36° torneo internazionale giovanile “Città di Santa Croce” Mauro Sabatini, selettiva prova di gruppo 1 riservata ai migliori under 18 del Mondo e di scena fino al 17 maggio nella cittadina del cuoio.
La ciliegina sulla torta di una giornata d’esordio davvero brillante per i colori azzurri arriva dalla 15enne lucchese Tatiana Pieri (recenti semifinali a Salsomaggiore e Prato), che ha onorato al meglio la wild card nel main draw battendo la svizzera n.61 ITF Chiara Grimm, che la precedeva di ben 619 posizioni nel ranking mondiale: 63.36,64 il finale dopo aver condotto anche 3-1 nel secondo set. “Tatiana per i suoi 15 anni gioca un tennis tatticamente molto maturo, pratica la smorzata, sa fare cose che alla sua età riescono a poche ragazze – spiega Silvia Farina, ex n 11 al Mondo tra le pro, quarti a Wimbledon 2003, ora responsabile del settore under 16 – L’aver già disputato una finale in un torneo da $10.000 le ha dato fiducia, e la partita di oggi, dove ha anche subito un parziale di 5-0 nel secondo set per poi vincere al terzo, la sbloccherà ancora di più mentalmente”.
Non solo Tatiana Pieri. Nel femminile, bella e convincente la vittoria della qualificata palermitana Federica Bilardo (n.923 al Mondo) che in due set ha regolato la più accreditata statunitense Raquel Pedraza n. 101 ITF (61, 75 lo score) e domani se la vedrà con la super-favorita olandese Indy De Vroome per tentare di realizzare un miracolo sportivo. Vittorie sofferte in tre set per la romana Beatrice Lombardo (64,46,63) sulla rumena Karola Patricia Bejenaru e per la bolzanina Verena Hofer (63,36,61 sulla statunitense Jessica Ho).
Nel maschile, affermazione per il fiorentino tesserato Tc Prato Jacopo Stefanini (16,60,62 sul cinese Zhuoyang Qiu) e della promessa Gian Marco Moroni, già campione italiano under 14 su questi campi, che ha approfittato del ritiro del russo Alexander Bublik sul 62 in favore dell’azzurrino.
Domani giornata d’esordio per le prime 16 teste di serie maschili e femminili. Oltre a De Vroome, scenderà in campo anche la n.2 tra le donne, la russa Darya Kasatkina, semifinalista nel 2013 a Santa Croce, allenata da Damir Nungaliev, che sembra migliorata in velocità e potenza per poter aspirare a giocarsi quest’anno almeno una finale sull’argilla del Cerri, dove la Russia vanta 5 successi negli ultimi 12 anni, oltre all’exploit di Anna Kournikova nel 1995.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here