Home FIORENTINA Sousa azzecca finalmente la formazione ma ci pensa Tomovic a salvare il...

Sousa azzecca finalmente la formazione ma ci pensa Tomovic a salvare il Napoli (3-3)

219
0

 

IL TABELLINO

FIORENTINA-NAPOLI 3-3
Fiorentina (4-2-3-1):
Tatarusanu 6; Tomovic 4, Salcedo 5, Astori 6, Olivera 6; Vecino 6, Badelj 6 (28′ st Sanchez 6); Chiesa 7 (42′ st Diks sv), Cristoforo 6 (28′ st Zarate 7), Bernardeschi 8; Kalinic 6. A disp.: Lezzerini, Dragowski, Rodriguez, De Maio, Tello, Milic, Toledo, Perez, Babacar. All.: Sousa 6,5

Napoli (4-3-3): Reina 5,5; Hysaj 5,5, Chiriches 6 (43′ Maksimovic 5), Albiol 6, Ghoulam 5; Zielinski 5,5 (25′ st Allan 6), Diawara 6 (41′ st Gabbiadini 6), Hamsik 6; Callejon 5,5, Mertens 6,5, Insigne 6,5. A disp.: Rafael, Sepe, Strinic, Maggio, Tonelli, Jorginho, Giaccherini, Rog, El Kaddouri. All.: Sarri 6
Arbitro: Tagliavento
Marcatori: 25′ Insigne (N), 7′ st Bernardeschi (F), 23′ st Mertens (N), 24′ st Bernardeschi (F), 37′ st Zarate (F), 49′ st Gabbiadini (N)
Ammoniti: Kalinic, Olivera, Tomovic, Bernardeschi, Zarate (F); Albiol, Reina, Maksimovic (N)
Espulsi: nessuno

 

Finalmente Sousa ha azzeccato la formazione giusta con un centrocampista vero al posto  di Ilicic. Cristoforo senza strafare ha dato il contributo necessario a controllare gli attacchi del Napoli. Tutto bene ma nessuno poteva immaginare che anche questa volta ci ha pensato Tomovic a  rompere le uova nel paniere. Sono 5 anni che Tomovic ne combina di tutti i colori ma trova sempre un posto in squadra. Visto l’assenza di Gonzalo perché non confermare De Maio che con la Lazio si era ben comportato.Il secondo e il terzo gol del Napoli portano la firma di Tomovic. IL primo per essersi fatto portar via la palla da  Martens mentre nel terzo non è riuscito a liberare la difesa con un lungo lancio ma un appoggio in fallo laterale da dove è arrivato il rigore.

Alla fine nessuna delle due squadre fa festa perché Fiorentina-Napoli è finita 3-3: due volte in vantaggio i partenopei con Insigne (pur in fuorigioco al momento di ricevere il pallone) e il solito Mertens, sempre rimontati dai viola con una doppietta di Bernardeschi, quindi sotto dopo il gran tiro al volo di Zarate appena entrato, fino al rigore concesso al 94′ per un fallo di Salcedo su Mertens che ha permesso a Gabbiadini, pure lui entrato poco prima, di mettere la firma in questo match.
    Tre a tre e nessuno è contento, nè Sousa che sperava di chiudere col botto l’anno e spegnere al momento le voci sul suo futuro, nè Sarri che voleva continuare la striscia di vittorie.
    Alla fine fanno festa solo gli amanti del calcio che hanno assistito ad una gara piena di spettacolo e emozioni e alle prodezze di alcuni interpreti in campo. La Fiorentina ha schierato il giovane Chiesa titolare e ha perso poco prima Ilicic, ko per l’influenza (dentro Cristoforo).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here