Home FIORENTINA Dopo l'esclusione dall'Europa League: Sousa confermato a tempo; Gonzalo: siamo con l'allenatore

Dopo l'esclusione dall'Europa League: Sousa confermato a tempo; Gonzalo: siamo con l'allenatore

273
0
Fiorentina\'s forward Nikola Kalinic (R) celebrates after scoring during the UEFA Europa League round of 32 second-leg football match between Italian ACF Fiorentina and German Borussia Moenchengladbach in Florence on February 23, 2017. / AFP PHOTO / Vincenzo PINTO

IL TABELLINO con PAGELLE

FIORENTINA-BORUSSIA MOENCHENGLADBACH 2-4
Fiorentina (3-4-2-1): Tatarusanu 5,5; Sanchez 5,5, Rodriguez 5, Astori 5; Chiesa 6, Vecino 5, Badelj 5 (19′ st Babacar 5), Maxi Olivera 4,5; Borja Valero 6; Bernardeschi 6,5 (19′ st Ilicic 5), Kalinic 6. A disp.: Sportiello, De Maio, Tomovic, Tello, Cristoforo. All.: Sousa 4
Borussia Moenchengladbach (4-4-2): Sommer 7; Jantschke 6, Christensen 7, Vestergaard 4,5, Wendt 6; Herrmann 7, Kramer 6, Dahoud 7 (34′ st Strobl sv), Hofmann 7,5 (28′ st Johnson sv); Hazard 6 (27′ Drmic 7), Stindl 8,5. A disp.: Sippel, Kolodziejczak, Raffael, Hahn. All.: Hecking 7
Arbitro: Artur Dias (Portogallo)
Marcatori: 15′ Kalinic (F), 28′ Borja Valero (F), 44′ rig. Stindl (B), 2′ st Stindl (B), 10′ st Stindl (B), 15′ st Christensen (B)
Ammoniti: Vecino (F), Maxi Olivera (F), Kramer (B), Stindl (B)
Espulsi: nessuno

Sousa si scusa con i tifosi e la città

“Chiedo scusa a nome di tutto il grippo alla città e ai tifosi, noi lavoriamo non per dare tristezza ma gioia, Adesso siamo tutti tristi. Come dividere le responsabilità? Io sono il leader di questo gruppo quindi sono il maggior responsabile. Questa è una delle giornate più difficili da quando alleno. Esonero? Quando fai questo mestiere devi accettare ogni decisione della società”. In conferenza stampa dopo il crollo contro il Borussia, l’allenatore della Fiorentina Paulo Sousa ribadisce la propria delusione e cerca di attenuare la rabbia dei tifosi, oltre che le colpe dei giocatori: “il responsabile sono io”, ripete.

Confermato Sousa a tempo. 

La Fiorentina per adesso conferma Paulo Sousa. E’ quanto è emerso dal summit avvenuto nel primo pomeriggio all’interno del centro sportivo, presenti i vertici societari ma non i Della Valle (ai quali spetta l’ultima parola) impegnati a Milano nella Settimana della moda. Alla base della decisione di non cambiare allenatore la difficoltà a trovare alternative a tempo e la vicinanza della partita con il Torino in programma lunedì al Franchi.

Intanto dal faccia a faccia che ha coinvolto successivamente pure i giocatori e Sousa, che ha poi diretto l’allenamento, la Fiorentina ha ribadito inoltre la volontà di fare quadrato.

Gonzalo: dobbiamo reagire, la squadra è con l’allenatore

“Da quando sono a Firenze è il momento più duro, io e i miei compagni non riusciamo a spiegarci la sconfitta di Coppa di giovedì. Ma ora dobbiamo alzare la testa e andare avanti”. Lo ha detto Gonzalo Rodriguez a margine della giornata all’ospedale pediatrico Meyer, a cui lui e altri giocatori della Fiorentina hanno partecipato. “Sousa è stato confermato? Qui siamo tutti responsabili, non solo l’allenatore.
Sousa ci ha sempre difeso e noi siamo con lui – ha ribadito il difensore e capitano viola – lunedì ci aspetta la sfida con il Torino, che per noi è la più importante dell’anno: non dobbiamo fallirla ma vincerla, per noi e per i nostri tifosi”.
   

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here