Home Focus Campeggio di Rovezzano: arriva il blocco dei lavori ma il sindaco querela...

Campeggio di Rovezzano: arriva il blocco dei lavori ma il sindaco querela due consiglieri

257
0

Il capogruppo a Palazzo Vecchio di Fratelli d’Italia Francesco Torselli e il collega in Regione Giovanni Donzelli hanno incontrato  la stampa, a margine del consiglio comunale.
“Siamo stati entrambi querelati dal sindaco Nardella, lo scorso ottobre, per le interrogazioni da noi presentate a luglio in Comune e in Regione in merito alla realizzazione del campeggio di Rovezzano. Lo stesso per cui è scattato il blocco dei lavori per difformità con il progetto presentato, come riferito oggi in consiglio dall’assessore Bettarini. È un fatto che giudichiamo gravissimo, che un sindaco quereli consiglieri eletti per aver fatto il loro lavoro” hanno dichiarato i due esponenti di Fratelli d’Italia.
“Ho sempre creduto – ha aggiunto Torselli – che i dibattimenti politici debbano avvenire nelle aule deputate a questo, ma visto che il sindaco ha preferito rivolgersi alla Magistratura, nei prossimi giorni presenterò un esposto consegnando tutte le carte in mio possesso in Procura. Alla luce di quanto emerso questa mattina, resta da capire se non vi siano addirittura gli estremi per querelare per calunnia nei miei confronti il sindaco Nardella; cosa che valuterò con i miei legali. Mi fa schifo la politica fatta in questo modo, ma evidentemente il sindaco di Firenze non la pensa come me”.
“Il clima politico a Palazzo Vecchio è davvero divenuto pesante. Siamo al punto che davanti a domande poste da un consigliere di opposizione si sceglie di denunciarlo invece di dare risposte politiche. È bene che i fiorentini lo sappiano” hanno concluso Torselli e Donzelli.

L’MS5  all’attacco del sindaco Nardella

“È assurdo che un Sindaco, che non fa che parlare di trasparenza, si metta a querelare dei Consiglieri che chiedono proprio trasparenza. Fare interrogazioni – spiega la consigliera del Movimento 5 stelle Arianna Xekalos – è ancora nelle piene possibilità di un Consigliere, non capiamo perché arrivare alle vie legali.
Il Sindaco ha forse qualcosa da nascondere? Viene spontaneo pensarlo, vista la sua reazione ad alcune semplici domande, e visto anche che i lavori del camping sono stati bloccati.
Se il primo cittadino di Firenze non ha niente da nascondere, allora perché questa reazione? Dove cominciano questo tipo di azioni legali, finisce la democrazia, ed è curioso che a portarle avanti sia proprio un esponente del Partito Democratico.
Siamo pienamente solidali con i due Consiglieri di Fratelli d’Italia – conclude Arianna Xekalos – che hanno fatto solo il loro dovere, cioè controllare e cercare di capire la verità”.

Arriva la precisazione del portavoce del sindaco

Queste le precisazioni di Marco Agnoletti, portavoce del sindaco Dario Nardella:
“I consiglieri comunale e regionale di Fratelli d’Italia Francesco Torselli e Giovanni Donzelli non sono stati querelati per l’interrogazione da loro presentata né per altri atti che come consiglieri hanno la libertà e il dovere di elaborare ma per le affermazioni da loro rilasciate in conferenza stampa e diffuse sui social a proposito del campeggio di Rovezzano che il sindaco ha ritenuto gravemente offensive”.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here