Home Focus Terza tappa di “Artigianato & aperitivo”

Terza tappa di “Artigianato & aperitivo”

271
0

Prosegue l’iniziativa “Artigianato & aperitivo” con la terza tappa prevista domani dal titolo “I vicoli dell’Oltrarno & L’arte della molatura di Moleria Locchi”. Un’occasione per praticare trekking urbano alla scoperta di uno dei quartieri più autentici di Firenze, l’Oltrarno, e di Officina Creativa, il nuovo spazio nel quartiere interamente dedicato all’artigianato fiorentino. L’iniziativa firmata Artex e “Andare a Zonzo”, è strutturata in escursioni pensate dopo il lavoro, da fare in compagnia di colleghi, amici, in famiglia o anche da soli, per concedersi una passeggiata, alla scoperta della città e dell‘artigianato sotto nuovi punti di vista e la spiegazione di una guida esperta. Ogni data è stata ideata con un tema e un laboratorio artigiano diverso, oltre che con aperitivo a chiusura della visita.

Il laboratorio Locchi restaura, mola e incide oggetti in cristallo dalla fine dell’800. Da allora, l’abilità artigiana di questi maestri molatori ha riportato alla condizione originale calici, coppe, ampolle, saliere e preziosi candelieri in vetro di Murano. Ogni oggetto viene accuratamente studiato e preso in consegna, che sia antico o moderno, semplice o importante. Tale competenza e professionalità ha permesso al laboratorio Locchi di acquistare fama internazionale e diventare una preziosa risorsa di consulenza nel campo del restauro.

È previsto il ritrovo alle 18 in via Burchiello 10, per la visita allo storico laboratorio di Moleria Locchi, un vero gioiello dell’arte della molatura del vetro e del cristallo, punto di riferimento a livello internazionale per la raffinatezza e la preziosità dei suoi manufatti. La passeggiata proseguirà attraversando i vicoli dell’Oltrarno per scoprirne storia, caratteristiche, e aneddoti, fino a piazza del Carmine per finire la serata con un aperitivo Volume (museo, libreria caffè di Firenze).

«Firenze è la città dell’arte e dell’artigianato. Ma che fine hanno fatto i veri artigiani oggi? – ha commentato Paola Locchi titolare del Laboratorio di Moleria Locchi -. San Frediano in particolare era la “patria” degli artigiani: oggi si può dire che siamo rimasti in pochissimi, ma quei pochi sicuramente ce la stanno mettendo tutta per portare avanti la qualità che contraddistingue questa città da sempre».

Dopo quello dell’11 aprile, ecco i prossimi appuntamenti in programma:

26 aprile: “Il Vecchio Conventino & Il legno decorato di Tommaso De Carlo”

9 maggio: “I lungarni & Il bronzo de’ Il Bronzetto”

25 maggio: “Le mura storiche & Il gioiello Contemporaneo di Yoko Takirai”

6 giugno: “I giardini dell’Oltrarno & L’arte del restauro di Beneforti”

20 giugno: “Le piazze dell’Oltrarno & Il sandalo artigianale del Calzaturificio Laudato”

La prenotazione ad “Artigianato & aperitivo” è obbligatoria, con un numero limitato di partecipanti per appuntamento (informazioni e dettagli su www.toscana.artour.it, costi e prenotazioni su www.andareazonzo.com/urbano).

L’evento, presentato da “ARTour Toscana gli itinerari dell’artigianato” (progetto promosso dalla Regione Toscana, organizzato da Artex Centro per l’artigianato Artistico e Tradizionale della Toscana, in collaborazione con Cna Toscana e Confartigianato Toscana), è organizzato da Artex, Centro per l’Artigianato Artistico e Tradizionale della Toscana in collaborazione con Officina Creativa, Comune di Firenze, Cna Firenze, Confartigianato Imprese Firenze, Oltrarno Promuove 2.0 e Andare a Zonzo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here