Home Vetrina "Con i nostri soldi il consorzio ha inventato nel Mugnone la fabbrica...

"Con i nostri soldi il consorzio ha inventato nel Mugnone la fabbrica delle zanzare"

404
0

Sono su tutte le furie gli abitanti di via xx settembre, via Leone x, viale Milton zona Chiesa Russa. Mai  viste tante zanzare come quest’anno in una stagione secca dove il ristagno dell’acqua è praticamente impossibile non piovendo da troppo tempo.

WP_20170716_11_47_37_ProA sopperire a questa situazione ci ha pensato il consorzio di bonifica(ovvero bonifica pro zanzare) con un’azione molto dubbia anche perchè gli uomini di Bottino hanno operato su terreno di proprietà del Demanio che in genere non permette di toccare gli alvei dei fiumi. Non si capisce, o forse si capisce molto bene (lo vedremo più avanti)  perché solo in quel tratto è stato tolto il muretto che inquadrava l’acqua per evitare proprio che nel periodo estivo si formino zone di acqua ferma. Ci risulta ma la cosa deve essere confermata dai vertici che in comune nessuna sapeva niente di questa operazione del consorzio che dovrebbe avere il bene stare di molti uffici. Ci sono tutte le autorizzazione?

(Nella foto il Mugnone che scorre nell’alveo prima dei lavori del Consorzio)

Regole strette per i privati, ma non per le imprese pubbliche.

acqua marciaPubblicità progresso:

Non lasciare l’acqua nei sottovasi per evitare che le zanzare depositino le uove. Non bagnare i prati per risparmiare acqua, per  evitare ristagni. Rischio multe della polizia municipale,dalla Forestale, oggi carabinieri. Invito perentorio ai privati cittadini.

 

Evidentemente il Consorzio è così forte nelle stanze del potere che si può permettersi di mettere in atto la “fabbrica delle zanzare”.

Ponte Bailey Gli abitanti di zona si chiedono perché questa novità è stata messa in atto proprio e  solo nella loro zona “Come se il ponte Bailey  non fosse bastato” “Ma forse è proprio la presenza del ponte che ha portato a questa iniziativa. Il ponte ha una luce più bassa rispetto alla legge per nuovi impianti. Abbiamo fatto anche un esposto di cui non sappiamo ancora niente”. “Scavare il letto  senza pensare alle conseguenze per il periodo estivo per noi è stato grave e possiamo pensare che è stato pensato per aumentare la portata in caso di piena” Questi i pensieri dei residenti che devono combattere in modo più consistente con le zanzare rispetto agli anni precedenti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here