Home Vetrina Sindaco, questore, assessore comandanti intorno al castello di merce contraffatta posta sotto...

Sindaco, questore, assessore comandanti intorno al castello di merce contraffatta posta sotto sequestro

431
0
UFFICIO STAMPA COMUNE DI FIRENZE 20072017 il sindaco dario nardella contro l\'abusivismo in piazza signoria STUDIO ASSOCIATO CGE FOTOGIORNALISMO

Evento simbolico, oggi in piazza della Signoria, contro la contraffazione e l’abusivismo commerciale. Dal magazzino della Polizia Municipale con un camion e due furgoni è stata portata una parte degli ultimi articoli sequestrati dai vigili nei controlli quotidiani antiabusivismo e anticontraffazione. Numerose scatole dove è sigillata merce varie e moltissimi articoli, tra cui spiccano in particolar modo occhiali, poster, borse, occhiali, materiale per la telefonia, articoli di pelletteria e di abbigliamento e via dicendo, sono stati ammassati creando una sorta di piccola montagna. All’evento erano presenti il sindaco Dario Nardella, l’assessore alla sicurezza urbana e Polizia Municipale Federico Gianassi, il comandante della Polizia Municipale Alessandro Casale, il questore Alberto Intini, il comandante provinciale dei Carabinieri Giuseppe De Liso, il colonnello della Guardia di Finanza Francesco Lamberti, il consigliere speciale del sindaco su legalità e sicurezza Giuseppe Quattrocchi. 
“Con questa iniziativa – ha dichiarato il sindaco Nardella – vogliamo dimostrare concretamente la mole di lavoro che la polizia municipale e in particolare la squadra antiabusivismo mettono in azione ogni giorno dell’anno. Questa merce, quasi un’istallazione di arte contemporanea, è solo un esempio di quanto sequestrato e in attesa di essere distrutto. I cittadini e anche i turisti devono capire che comprare questi prodotti è un reato”. 
“Non vogliamo colpire solo i venditori in strada – ha aggiunto il sindaco – ma tutti i livelli di queste organizzazioni criminali, fino ai magazzini che stoccano i prodotti contraffatti e chi li trasporta da un paese all’altro. Si tratta di un fenomeno grave e di vasta portata che deve essere combattuto. Puntiamo anche sull’educazione dei cittadini: se c’è chi vende è perché c’è chi compra, alimentando così il mercato illegale”. 
Secondo i dati della Polizia Municipale, nei primi sei mesi del 2017 ci sono stati 1.896 sequestri e 78.719 pezzi sequestrati in aumento rispetto allo stesso periodo del 2016 quando il totale dei sequestri era pari a 1.450 (+31%) e i pezzi sequestrati 55.698 (+41%). A far la parte del leone i mesi primaverili, quando aumentano le presenze turistiche in città: per esempio a maggio e giugno di quest’anno ci sono stati rispettivamente oltre 23 mila (+181% rispetto al 2016 quando furono 8.516) e oltre 20 mila pezzi sequestrati (+96% rispetto al 2016 quando furono 10.575). (ed-mf)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here