Home FOCUS Pitti Uomo, cosa c’è di nuovo dentro e fuori la Fortezza da...

Pitti Uomo, cosa c’è di nuovo dentro e fuori la Fortezza da Basso

107
0

di Elisabetta Failla

Pitti Immagine uomo è la piattaforma più importante a livello internazionale per le collezioni di abbigliamento e accessori uomo e per il lancio dei nuovi progetti sulla moda maschileTante i ritorni e le proposte che si presentano all’interno e fuori della Fortezza da Basso di Firenze.

Corneliani torna a Pitti Uomo per presentare la nuova collezione A/I 2018-19 e la collezione CC Collection Corneliani che dimostra una continua evoluzione del marchio che coincide anche con il nuovo corso dell’identità aziendale e il lancio di una innovativa piattaforma digitale. Tornano Karl Lagerfeld con la nuova collezione uomo e il brand Paul&Shark che presenta la nuova collezione Autunno Inverno 2018-19: il progetto Typhoon, craftsmanship che incontra l’high-tecnology, proposta innovativa sia da un punto di vista di performance tecnologica sia dal punto di vista stilistico, anche grazie alla collaborazione con designer internazionali. Presente quest’anno anche Birkenstock con la presentazione della collezione A/I 2018 e in anteprima il cortometraggio firmato da Dan Tobin Smith. Save the Duck continua la tradizione delle luxury capsule collection lanciando a Pitti Uomo la capsule F/W 2019-19 Dyne for Save The Duck, con il fashion designer newyorkese Christopher Bevans, fondatore di Dyne e vero e proprio talento nel panorama streetwear americano. Capi leisure dallo stile a-gender, con tessuti sostenibili, altamente performanti e tecnologici.

Verrà lanciata in questa edizione la partnership tra WP Lavori in Corso e DEUS Ex Machina, che entra a far parte della famiglia WP come marchio distribuito in esclusiva in Italia, con una speciale presentazione alla Fortezza. Woolrich presenterà un film sull’omonimo paese e sullo storico lanificio, il più antico verticale esistente negli Stati Uniti, attraverso una speciale installazione immersiva, fatta di immagini, suoni e olfatto, che permetterà di ripercorrere la storia e i luoghi del brand. Il famoso marchio sportivo Kappa presenterà la sua nuova collezione F/W 2018 Authentic, vera e propria firma del marchio, la OMNI banda. Torna Pepe Jeans London che festeggia il suo 45° anniversario presentando, oltre alla nuova collezione F/W 2018, anche un rivoluzionario processo nel trattamento del denim, vero e proprio “way of life” eco-tecnologico e innovativo. Master of Arts celebra i 90 anni di Mickey Mouse, nato nel 1928 grazie a Walt Disney ed Ub Iwerks presso i Walt Disney Studios di Burbank, California. Il fashion brand di sneaker italiano ha dedicato a Mickey Mouse la nuova collezione della linea MOA Master of Arts Disney (nella foto in alto), straordinario best seller internazionale del brand, superandosi increatività e maestria produttiva. I quattro modelli iconici del brand, Tennis, Platform, Superbreaker, Gallery, vivono nella nuova collezione attraverso un percorso che si sviluppa intorno ai patchwork, piccoli e maxi, anche con perline, ai ricami e alle pins. I premi ufficiali di Walt Disney Italia, il grande successo commerciale e di critica, lo sviluppo internazional e del brand, hanno senza alcun dubbio decretato che, nel settore fashion, quella di MOA Master of Arts è la più esclusiva e magistrale interpretazione del mondo Disney ed, in questo caso, del suo più amato personaggio.

Le sneaker di Pony dedicate a New York
Le sneaker di Pony dedicate a New York

Pony celebra i 45 anni dalla fondazione, avvenuta a Manhattan nel 1972, presentando uno dei suoi modelli heritage, la Top Star, con uno special make-up dedicato a New York. Il nome della metropoli compare sulla suola della sneaker come un graffito, in onore alla street culture americana su cui si è basato lo sviluppo identitario del brand, ancora oggi punto di riferimento per gli artisti underground statunitensi. La collezione è presentata con i colori base black, white e orange. Il brand è tornato con successo sul mercato italiano ed europeo dove viene distribuito in esclusiva da una società italiana, la Baco Distribution di Andrea Conidi.

Cuoio di Toscana, consorzio leader nella produzione di cuoio da suola (con quote di mercato pari al 98% di quello italiano e oltre l’80% di quello europeo), torna a Pitti Immagine con un nuovo progetto a sostegno dell’alto artigianato italiano: sarà presentata giovedì 11 gennaio alle ore 20 al Teatro Odeon di Firenze (piazza Strozzi) una capsule collection di calzature totalmente personalizzabili grazie a un configuratore virtuale che permette oltre 8mila combinazioni per personalizzare la scarpa, scegliendo tra modelli, materiali, cuciture e colori. Le dieci creazioni, sviluppate da Mario Bemer in esclusiva per Cuoio di Toscana, saranno svelate al termine della serata di gala, con la possibilità di sperimentare in prima persona il configuratore, un avanzato software in grado di regalare l’emozione unica di veder apparire davanti ai propri occhi la scarpa così come la si desidera in ogni singolo dettaglio. La capsule collection è il primo dei nuovi progetti di Cuoio di Toscana a sostegno della filiera della calzatura di qualità, che saranno svelati nei prossimi mesi. Sarà proprio la proiezione del cortometraggio ad aprire la serata di gala di giovedì 11 gennaio. Sul “red carpet” dell’Odeon, allestito per l’occasione da un’apposita regia luci, ci sarà anche l’attrice

Caterina Murino e Simone Rugiati protagonisti di CINQUE
Caterina Murino e Simone Rugiati protagonisti di CINQUE

Caterina Murino, brand ambassador per Cuoio di Toscana e protagonista di CINQUE, nel cui cast figurano inoltre lo chef Simone Rugiati, l’artista Francesco Tristano, i maestri della scarpa su misura Mario Bemer e Mattia Capezzani, l’attore Alessio Sardelli, il presidente di Assomoda Giulio Di Sabato e la giovanissima Kendra Finlay, oltre ai ballerini dell’Opus Ballet, compagnia diretta da Rosanna Brocanello. Le coreografie del corpo di ballo faranno da scenografia alla cena che si svolgerà nella platea dell’Odeon, dando vita a cinque quadri viventi, ispirati ai cinque contesti evocati dal film. Il cortometraggio prodotto da Cuoio di Toscana, infatti, è una celebrazione delle eccellenze italiane, un viaggio onirico che si snoda tra le botteghe artigiane, le lame dei barbieri e i fuochi della cucina, fino ai parchi naturali italiani, frutto di artigianalità e rispetto per l’ambiente.

La designer Livia Firth
La designer Livia Firth

L’Istituto Europeo di Design lancia invece la sfida per una moda sempre più green con quattro giorni di attività che si terranno nella sede fiorentina di via Bufalini 6r dal 9 al 12 gennaio 2018. Livia Firth designer e ideatrice di Eco-Age, fondazione attiva nella promozione di processi produttivi meno impattanti nell’universo fashion e consumi più consapevoli, sarà a Firenze il 10 gennaio alle ore 10 per ispirare gli studenti provenienti dalle sedi di Milano, Roma, Firenze, Torino, Venezia, Como – Accademia Aldo Galli, Cagliari e Barcellona, che dovranno cimentarsi con materiali e tecniche sostenibili per la produzione di una capsule collection eco-friendly. EcoEgo è il nome del progetto studiato da IED che vede la collaborazione di aziende di eccellenza del made in Italy, selezionate per i processi produttivi attenti all’ambiente e che forniranno tessuti e materie prime necessarie alla realizzazione di abiti e accessori durante le giornate di workshop. Ad aprire i lavori nella sede di IED Firenze – martedì 9 gennaio alle ore 10 – sarà la presentazione del brief in aula agli studenti, con le indicazioni per la creazione della capsule collection green e le ispirazioni suscitate da una guida d’eccezione: Tiziano Guardini. Designer attento ai temi della moda sostenibile, Tiziano Guardini è il vincitore del premio Franca Sozzani GCC Award for Best Emerging Designer, contest internazionale promosso dalla Camera della Moda di Milano in collaborazione con Eco-Age. Il workshop proseguirà nei giorni successivi, con incursioni creative da parte delle aziende partner, tra cui Texmoda, Isko, Filmar, Ecoalf, Econyl, per guidare e ispirare gli studenti coinvolti fino alla presentazione finale dei prototipi che si terrà venerdì 12 gennaio, sempre presso la sede di IED Firenze.  Per tutta la durata del workshop, ad ulteriore ispirazione degli studenti, la sede fiorentina dell’Istituto Europeo di Design ospiterà un particolare allestimento a cura di Giovanni Ottonello, Direttore Creativo IED. Il corner Back to the Eighties, dedicato allo storico brand di calzetteria Emilio Cavallini, metterà in mostra alcune iconiche creazioni: l’esposizione includerà tre installazioni risalenti ai leggendari esordi del brand negli anni ‘80 e create da Emilio Cavallini in persona, che vedono come protagoniste le sue prime eclettiche creazioni.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here