Home Vetrina Cagliari, tappa che spesso ha deciso il futuro dei viola

Cagliari, tappa che spesso ha deciso il futuro dei viola

118
0

di Tommaso Giacomelli

Fra Coppa Italia, Europa League e campionato tiene banco la questione riguardante il futuro di Pioli.

La Fiorentina si appresta ad affrontare una trasferta insidiosa in terra sarda, in quella Cagliari che spesso è stata fatale per le sorti dei Viola e che in questa stagione ha creato un vero e proprio fortino nella Sardegna Arena. La squadra di Stefano Pioli è affetta dalla cosiddetta “pareggite” ed è chiamata a tornare alla vittoria per rimanere agganciata al treno che porta all’Europa League.

Assieme alla trasferta di Cagliari tiene banco la questione Pioli, che ha lanciato un messaggio ambiguo sul suo futuro, lasciando non poche perplessità.L’agente dell’allenatore, ha provato a gettare acqua sul fuoco ma la sensazione è che le strade di Pioli e della Fiorentina si separeranno senza tanti rimpianti. Per questo è scattato il toto allenatore per la prossima stagione, dalla suggestione Di Francesco al sogno Sarri, ai più concreti D’Aversa, Semplici, Maran e Giampaolo. Fra i più gettonati  è l’attuale allenatore  del Sassuolo,  De Zerbi che sembrerebbe il profilo giusto per rilanciare una squadra giovane come la Fiorentina. Con o senza Chiesa.

Per la partita di domani a Cagliari proprio Chiesa sembra essere a rischio anche se il ragazzo si è allenato regolarmente in gruppo nell’arco della settimana. Il dilemma  affligge Pioli anche se noi crediamo che Enrico sarà della partita. Da subito o all’occorrenza per risparmiarlo alla gara con l’Atalanta

Già detto di Chiesa, la Fiorentina si presenta a Cagliari con problemi di formazione. Sicuramente mancherà Veretout che dovrà scontare un turno di squalifica. Centrocampo da ridisegnare per Pioli che avrà a che fare anche con un Edmilson Fernandes non in perfette condizioni fisiche, così in rampa di lancio per la mediana potrebbero esserci Dabo e l’oggetto misterioso Norgaard a giocarsi una maglia al fianco di Gerson, Benassi e del già citato Edmilson. Ritorno tra i pali per Lafont dopo aver lasciato le chiavi della porta a un Terracciano, ottimo contro la Lazio. Davanti al portiere francese agiranno Milenkovic, Pezzela, Vitor Hugo e Biraghi, mentre in attacco Muriel proverà a continuare con il suo momento magico, magari supportato da Chiesa, Simeone pronto . Da considerare, sulla fascia in alternativa a Gerson o Edimilson.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here