Home Vetrina Crosetto a Firenze. “Noi non ci nascondiamo dietro Berlusconi. Nella vicenda del...

Crosetto a Firenze. “Noi non ci nascondiamo dietro Berlusconi. Nella vicenda del Monte dei Paschi le responsabilità del Pd sono forti”

admin
425
0

crosetto meloni “”Siamo un centrodestra fatto di persone normali, dal volto pulito, che non si nascondono dietro i simboli di Berlusconi, ma mettono la loro faccia e la loro storia personale per dare onorabilita’ al simbolo”. Lo ha detto Guido Crosetto, fondatore di Fratelli d’Italia, che ha partecipato a una iniziativa elettorale a Firenze. ”Abbiamo lasciato il Pdl – ha aggiunto – non dopo esser stati eletti in posizione sicura, ma un mese prima delle elezioni, proprio per ribadire il fatto che esiste un centrodestra che si puo’ votare senza turarsi il naso”  “Io penso che gli accordi siano gia’ scritti, e saranno tra Casini e Fini da una parte e Bersani dall’altra, se il Pd vincera’ alla Camera”. Lo ha detto il fondatore di Fratelli d’Italia, Guido Crosetto, capolista del partito al Senato in Toscana, a margine di un’iniziativa elettorale a Firenze. “Ci saranno molte persone -ha proseguito Crosetto- che correranno in soccorso al vincitore, come succede spesso in questo Paese: noi ci troveremo dall’altra parte, noi faremo opposizione”. “Io stato l’unico nel Pdl -ha sottolineato l’esponente di Fratelli d’Italia- che in questo anno e mezzo di governo Monti ha votato contro tutti i provvedimenti economici, che anche nell’ultima fase di Tremonti si e’ opposto alle scelte europee di sacrificare le industrie e le famiglie aumentando la tassazione”. 

Nella vicenda Mps “le responsabilita’ del Pd sono fortissime, perche’ il Monte dei Paschi di Siena e’ una banca le cui nomine dipendevano esclusivamente da due enti locali, il Comune e la Provincia. Esistono quindi responsabilita’ locali e nazionali, perche’ e’ sempre stata considerata una banca di appoggio”. Lo ha detto Guido Crosetto, capolista di Fratelli d’Italia al Senato in Toscana e fondatore del partito, a margine di un’iniziativa elettorale a Firenze. “Mi ricordo dell’operazione Unipol-Bnl -ha argomentato Crosetto- che era stata coinvolta per poter acquisire Bnl con Unipol, quindi e’ una banca da sempre vicina al Pd, cosa che non si puo’ negare”, ha affermato Crosetto riferendosi sempre al Monte dei Paschi. Mps “e’ una banca che ha pervaso con i suoi soldi -ha sottolineato l’esponente di Fdi- l’economia di questa regione e non solo, lo sport, la cultura, e che ha trovato appoggi anche nell’altra parte politica, perche’ c’era un luogo ufficiale di scontri e poi c’erano delle stanze di compensazione in cui la ‘grande madre Mps’ poteva servire a tutti”.

Fonte Agi e Ansa

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui