Home CRONACA Firenze / Il Gabinetto Viesseux si rinnova. Tra AI e giovani

Firenze / Il Gabinetto Viesseux si rinnova. Tra AI e giovani

Lorenzo Ottanelli
217
0
gabinetto viesseux

Un rinnovamento e un ritorno al passato, per il Gabinetto Viesseux. L’intenzione è di tornare ad essere un centro nevralgico della cultura italiana ed europea. Come farlo? Con l’impiego dell’intelligenza artificiale e con l’incontro con i giovani.

L’Intelligenza Artificiale e la digitalizzazione

Anche le associazioni storiche hanno capito che l’AI può diventare una risorsa, sia nell’aiuto al lavoro, sia nell’attrarre giovani (e non solo). Grazie alla collaborazione con il Gruppo E, il Gabinetto Viesseux sta sviluppando “Stendhal”, una specie di assistente virtuale che possa rispondere alle domande e alle curiosità di chi lo interpella, in qualsiasi lingua.

Oltre all’AI, il Gabinetto sta cercando di digitalizzare tutto il proprio materiale. Oltre alla digitalizzazione, è necessario un lavoro di catalogazione e conservazione del patrimonio che riguarda tutto il materiale dell’Ottocento e del Novecento. In tutto 650mila volumi e 166 archivi, con oltre 3mila opere d’arte.

Le iniziative per i più giovani

Alle sette”: aperitivo con gli scrittori. Saranno sette gli appuntamenti, che verranno inseriti nel programma dell’Estate Fiorentina. Tanti gli scrittori e gli intellettuali italiani noti, tra questi Vittorio Emanuele Parsi, Franco Cardini, Aldo Schiavone. La location? Le Serre Torrigiani, tutti i martedì pomeriggio da metà giugno. In inverno questi appuntamenti verranno svolti a Palazzo Strozzi. L’iniziativa viene promossa in collaborazione con Libraccio Firenze.

100 scatti. Verranno scelti alcuni frammenti di opere letterarie dei più importanti scrittori e soci che hanno avuto relazioni con il Viesseux. I brani saranno letti da studenti e scrittori, poi messi in rete. Saranno coinvolti anche influencer.

Sciacquare in Arno. Verrà creato un vocabolario online della lingua italiana contemporanea, con un forte accento su nuovi modi di dire e neologismi. Questa attività sarà in collaborazione con la Crusca, insieme a studenti e dottorandi.

Incontri nelle scuole fiorentine. Nadia Terranova coordinerà un gruppo di scrittori che discuteranno delleloro opere nelle classi degli istituti fiorentini. Il tema? Come si scrive un romanzo o una graphic novel. Previsti anche incontri con le università americane di Firenze.

Antologia Vieusseux. Rivisitazione della rivista del Gabinetto, in modo tale da renderla più moderna e attrattiva. Interesse per nuove scrittrici nuovi scrittori. Ogni copertina sarà creata da un pittore diverso. La rivista sarà divisa in tre sezioni: Passato, Contemporaneità e Attualità.

Concorso letterario per scrittori in erba. Sarà bandito un concorso di romanzi, racconti brevi, graphic novel e favole. Il Vieusseux sarà l’editore dell’opera vincitrice.

La Città dei Lettori torna da fine maggio. A Villa Bardini dal 7 all’11 giugno | La Gazzetta di Firenze