Home Vetrina Corsa dell'Arno la più antica gara ippica d'Italia. Concorso per "il...

Corsa dell'Arno la più antica gara ippica d'Italia. Concorso per "il cappello di più bello"

548
0

L’Ippodromo di Firenze come Royal Ascot, dove dal 1711 si svolgono le note gare ippiche nonché la celebre sfida internazionale di cappelli d’autore. Il 25 aprile torna nel capoluogo toscano l’annuale – e atteso – concorso di cappelli che si svolge in occasione della storica Corsa dell’Arno, in programma il 25 Aprile presso l’Ippodromo del  Visarno alle Cascine. La “Corsa dell’Arno” torna  all’ippodromo del Visarno

La piu’ antica competizione del Galoppo italiano è nata a Firenze nel Prato del Quercione, all’inizio dell’Ottocento, ma le prime fonti storiche fino a noi pervenute risalgono all’ edizione svoltasi nel 1827.

Una parte dell’incasso derivante dalla vendita dei biglietti d’ingresso, 5 euro per gli uomini e 2 per le signore, sarà devoluta alla Onlus Corri la vita.

IL CAPPELLO PIU’  BELLO

Si tratta della 4° edizione del concorso ‘’Il cappello più bello per Corri la Vita’’, organizzato dal Consorzio Il Cappello di Firenze per premiare le partecipanti che indossano i cappelli più eleganti ed estrosi.  Il Concorso è aperto a tutte le signore che saranno presenti all’Ippodromo. Le partecipanti saranno protagoniste di una sfilata di fronte ad una giuria attenta ed impegnata, sfoggiando vere e proprie opere di alto artigianato realizzate con piume, nastri, fiori, decori, velette e materiali preziosi.

Per partecipare al concorso è necessario dotarsi di un cappello, acquistandolo il giorno stesso della gara presso l’Ippodromo oppure scegliendo in anticipo il modello preferito. Quest’anno infatti il Consorzio dà la possibilità alle partecipanti di iscriversi al concorso anche in anticipo rispetto al giorno della gara: nei giorni precedenti alla sfida, dal 17 al 24 Aprile, i prestigiosi cappelli, pezzi unici realizzati secondo le regole dell’alta manifattura italiana, saranno esposti nell’atelier di un’azienda storica fiorentina associata al Consorzio, Memar srl (in via della Casella 51A, Firenze T.055 78 77 261).  

In questo spazio dedicato sarà possibile acquistare e personalizzare il cappello da far gareggiare, proprio come richiede la tradizione di modisteria durante la stagione della corsa dei cavalli. In alternativa si potrà acquistare il cappello preferito direttamente presso un chiosco posizionato all’ingresso dell’Ippodromo, con varie proposte delle aziende associate al Consorzio (a partire dalle ore 15:30).

A selezionare le vincitrici del concorso ci sarà una Giuria, composta da personaggi della moda, della cultura e della politica. Il Portavoce della Giuria, raccolte le preferenze dei Giurati, proclamerà le Vincitrici nelle tre categorie: Eleganza, Creatività e Promising designer, riservato agli studenti delle scuole di moda partecipanti al concorso.

E’ forte infatti il legame tra il Consorzio del Cappello e le scuole di moda di Firenze, con cui ogni anno si impegna a creare un ponte con l’artigianato toscano. Per questo motivo viene organizzato un contest dedicato solo agli studenti che possono così mettersi alla prova creando il proprio cappello e facendolo gareggiare per vincere i tre premi per Promising designer hat, esclusivamente riservati a loro. Tutte le scuole di moda sono invitate a far partecipare i propri studenti a questa magistrale opportunità, coinvolgendoli ad un evento che li metterà in comunicazione con aziende storiche italiane e personaggi illustri della città di Firenze.

Le iscrizioni ed il regolamento sono disponibili su Facebook alla pagina Promising designer hat: master the craft!

Durante lo svolgimento della Corsa equestre del 25 Aprile saranno organizzate altre attività:

• Celebrazione del ritratto di Anatoly Demidoff con l’Ambasciata Russa (ore 14:30)

• Il gioiello di Angela Caputi: dono al vincitore della corsa

• Stand enogastronomici: The real taste of Tuscany

• Per i più piccoli: Animazione e teatro del Centro di Teatro Internazionale

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here