Home Focus Anarchia nella sosta. Cassonetti bloccati, strisce occupate ma nessuno fa niente

Anarchia nella sosta. Cassonetti bloccati, strisce occupate ma nessuno fa niente

330
0

In occasione dell’inaugurazione del punto di raccolta di Novoli a due passi dal Palazzo di Giustizia abbiamo sollevato al sindaco Nardella la sosta, ormai diventata una cosa certa, davanti ai cassonetti e alle strisce pedonali. Mostrammo anche foto che poi furono girate al presidente del quartiere 5.

WP_20170125_12_32_57_ProE’ passato un anno, ma nessuno ha fatto niente con la situazione sempre più drammatica. In quell’occasione il sinbdaco chiamò in mostra presenza il direttore dell’allora Quadrifoglio invitandolo a prendere decisioni in merito “altrimenti mi arrabbio. L’ho già detto più di una volta che non voglio sentire queste lamentele”. Giannotti rispose a tono a Nardella: “Le macchine non possiamo spostarle noi devono intervenire i vigili ma ci dicono che non ci sono forze disponibili”.

strisce cassonettiLa giunta non può parlare di inquinamento

 Già ci sono i problemi dei lavori se poi ci mettiamo anche le code che si creano per la sosta in doppia fila il sindaco non può invitare i cittadini silenziosi che però non ne possono più a non usare l’auto per non inquinare. Ma primo compito di un’amministrazione pubblica è quello di far rispettare le regole. Tutte. Non solo quelle che permettono di veder pubblicato una foto sui giornali o immagini nelle televisioni locali.
WP_20160129_11_21_37_ProLe foto che vedete sono state inviate da LagazzettadiFirenze al presidente del quartiere 5 con preghiera di girarle a che di dovere. Non sappiamo che fine hanno fatto ma la situazione a distanza di un anno è diventata impossibile da contrastare. Se si fosse partiti con sanzioni in tempi non sospetti forse i maleducati e prepotenti automobilisti si sarebbero ben guardati da posteggiare davanti ai cassonetti.
 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here