Home SPORT Pallanuoto Serie A1 M e F, Un pomeriggio di sport rovinato dal...

Pallanuoto Serie A1 M e F, Un pomeriggio di sport rovinato dal pareggio – beffa per i ragazzi di Tofani, un pari che sa di vittoria per le Rarigirls

71
0

di Elisabetta Failla

il CT Sandro Campagna con il Presidente Andrea Pieri
il CT Sandro Campagna con il Presidente Andrea Pieri

Quella d sabato pomeriggio alla piscina Nannini di Bellariva è stato un bel pomeriggio di sport che ha visto prima dell’incontro fra Rari Nantes Florentia e Sèleco Nuoto Catania il gemellaggio fra Rari e Canottieri Firenze, due storiche società sportive di Firenze e della Toscana entrambi Collare d’Oro al Merito Sportivo del Coni. Una festa grazie anche alla presenza egli Sbandieratori di Firenze che si sono esibiti fuori dell’impianto e a bordo vasca e allo spettacolo offerto dalle ragazze del sincro della Florentia. Non sono mancate le premiazioni di personaggi importanti come Sandro Camapagna, allenatore del Settebello, e Carlo Silipo, recordman di presenze in Nazionale (482 gare, oro olimpico a Barcellona e attuale tecnico delle giovanili azzurre. Premiati anche il nuotatore Axel Belig, oro ni 100 e 200 farfalla nei recenti mondali per disabili di Città del Messico, Lorenzo Bagnoli, dirigente della Canottieri Firenze, Lorenzo Bosi, presidente della quadra di calcio Ponte Rondinella Marzocco, Giancarlo Romiti, presidente della Firenze Marathon. Tra gli ospiti erano presenti anche Andrea Vannucci, assessore allo sport del Comune di Firenze, e Eugenio Giani, presidente del Consiglio Regionale della Toscana.
Il presidente Andrea Pieri premia Axel Belig
Il presidente Andrea Pieri premia Axel Belig

RARI NANTES FLORENTIA vs SELECO NUOTO CATANIA 9-9
RN FLORENTIA: Cicali, Vannini, Eskert 1, Coppoli, Turchini 1, Bini, Turchini, Dani 1, Razzi, Benvenuti 1, Astarita 4, Di Fulvio 1, Sammarco. All. Tofani
SELECO NUOTO CT: Jurisic, Lucas 1, Catania, La Rosa 2, Sparacino, Russo, Torrisi 1, Danilovic 3 (1 rig.), Kacar 1, Privitera, Divkovic, Kovacic 1, Graziano. All. Dato
ARBITRI: D. Bianco e Castagnola
PARZIALI 2-2, 2-2, 3-2, 2-3 
SUPERIORITÀ NUMERICHE: Florentia 4/13;  Nuoto CT 3/10
ESPULSI per proteste Coppoli (Florentia) e Kovacic (Nuoto CT), Danilovic per limite di falli.
SPETTATORI 1000 circa
Ma torniamo alla partita. Nell’ultima uscita casalinga del 2017, prima della sosta natalizia la Rari viene beffata sul suono della sirena. Un pareggio che lascia l’amaro in bocca, non per quanto visto in acqua ma per come è maturato, come conferma a fine gara il tecnico Roberto Tofani: “Il pareggio forse è il risultato giusto per l’andamento del match e per quello che hanno fatto le due squadre. Ma vedere sfumare allo scadere la vittoria, per la seconda volta consecutiva lascia l’amaro in bocca. Ai miei ragazzi non rimprovero nulla, abbiamo fatto il massimo anche oggi nonostante le assenze. Bisogna ripartire da quanto di buono fatto fino agli ultimi trenta secondi negli ultimi due match e riflettere sulle leggerezze commesse nelle ultime azioni. La pausa ci restituirà qualche energia mentale in più”.
Sin dall’inizio il match è nervoso e tirato, e le squadre non si risparmiano sotto tutti i punti di vista. Dani e Benvenuti rispondono a La rosa e Kovacic, sotto gli occhi dei Ct Campagna e Silipo. Il secondo tempo è la fotocopia del primo, ma sono gli ospiti a rispondere ai vantaggi di Astarita e Di Fulvio, mentre Coppoli lascia i compagni per proteste. Il terzo tempo la Rari centra il doppio vantaggio con Eskert e Francesco Turchini, mentre Danilovic, su rigore e La rosa riportano in parità il risultato. Cicali compie un paio di miracoli e a un minuto dal termine serve ad Astarita il tap in vincente con un lancio millimetrico che manda le squadre sul 7 a 6. Ad inizio quarto tempo Astarita trova ancora il doppio vantaggio, ma gli etnei rispondono con Danilovic, che insacca una doppietta che riporta le squadra in perfetta parità. I due allenatori non si accontentano del pareggio e provano il tutto per tutto, Astarita trova il goal del vantaggio a un minuto e mezzo dal termine, sfondando addirittura la rete. La Rari amministra e non si scopre, il match è praticamente chiuso, ma Dato a tre secondi dalla sirena chiama il time out. La Rari è già con la testa negli spogliatoi e Torrisi alla disperata da 10 mt infila Cicali, lasciando tutti a bocca aperta. La Rari sale a 14 punti in classifica, ma butta via altri due punti preziosi per la corsa alla salvezza.
SIS ROMA vs RARI NANTES FLORENTIA 10-10
SIS ROMA: Sparano, Tabani 1, Gual Rovirosa 2 (2 rig.), Marani, Giovannangeli 1, Tankeeva 1, Picozzi 4, Sinigaglia, Galardi, Centanni 1, Giachi, Cellucci, Brandimarte. All. Formiconi
RN FLORENTIA: Banchelli, Rorandelli, Bonaiuti, Cordovani, Cotti 2, Lapi 3, Sorbi 2, Francini 1, Curandai, Giannetti, Cortoni, Bartolini 2 (1 rig.), Perego. All. Sellaroli
ARBITRI: Nicolosi e Zedda
PARZIALI 1-1, 3-2, 3-1, 3-6 
SPETTATORI 50 circa
SUPERIORITÀ NUMERICHE: Roma 5/12 + 2 rigori, Florentia 3/8 +1 rigore. Francini (F) uscita per limite di falli nel quarto tempo.
 Morale opposto, a parti inverse, per le Rari girls che centrano a Roma il secondo pareggio consecutivo nonostante le tre settimane di astinenza da gare ufficiali in campionato. Un pareggio importante ottenuto da una Rari in versione made in Italy, nonostante i quindici falli a sfavore, due doppie inferiorità e due rigori contro. Un punto pesante nella corsa alla salvezza nonostante le assenze importanti di Marioni e Boyer che restituisce morale alle ragazze di Sellaroli che aggiunge: “Come avevo detto in settimana, la partita di oggi poteva trasformarsi in una disfatta, vista la lunga pausa che tra sosta, riposo e rinvio siamo stati costretti ad affrontare. Invece oggi le ragazze hanno dimostrato massima concentrazione e grandi capacità perché di fronte avevamo una delle migliori squadre del campionato che in questi giorni a differenza nostra ha mantenuto alto il ritmo partita, addirittura misurandosi con la nazionale canadese. In ogni caso sono molto contento di questo punto esterno, che chiude questo 2017 straordinario”.
L'esibizione delle ragazze del sincro
L’esibizione delle ragazze del sincro

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here