Home STARBENE / GUSTO Capodanno a Villa Damiani Martorelli

Capodanno a Villa Damiani Martorelli

188
0

di Elisabetta Failla
VILLA DAMIANI MARTORELLINuova vita per Villa Damiani Martorelli grazie ai proprietari, i fratelli Anna e Alessandro Damiani, che hanno deciso di creare la Kearsley VIP srl con Nehza Jabbar che ne è il legale rappresentante.
Villa Damiani Martorelli si trova a pochi chilometri da Firenze, sulle colline di Lastra a Signa e la sua costruzione risale alle fine del 1400. Nel tempo altri corpi di fabbrica si sono aggiunti ed è stato creato il seicentesco parco che si affaccia sulle colline. Abitata da sempre dalle migliori famiglie gentilizie fiorentine, la villa e la sua azienda agricola Madonnina del Chiaro, sono di proprietà della famiglia Damiani dal 1955 anno in cui Pietro Damiani la acquistò dall’ultima discendente della famiglia Fiorenzi Martorelli.
Pietro Damiani, agronomo, aveva iniziato a lavorare a Carcheri, località sulle colline di Lastra a Signa (FI), nel ’50 dopo che la proprietà era stata danneggiata dalla guerra. Ristrutturate le coloniche e portate avanti le produzioni, Villa Damiani divenne la dimora della famiglia Damiani. Alla morte di Pietro i figli, Anna e Alessandro, hanno dato vita all’agriturismo, hanno migliorato le produzioni di vino e di olio, impiantando nuovi vigneti, e destinando parte della villa alle cerimonie.
Quest’anno i fratelli hanno dato vita ad un progetto che prevede la trasformazione degli appartamenti al piano nobile della villa in 5 suites di lusso, mentre il piano inferiore sarà restaurato e dotato di una cucina dove lavorerà una brigata diretta dalla chef Nehza Jabbar.
Gli appartamenti adiacenti alla villa e quelli situali nella struttura denominata la colonica, potranno accogliere altri 22 ospiti mantenendo caratteristiche di alto livello.
La grande novità sarà il bosco sensoriale che ospiterà delle piccole costruzioni in legno con rifiniture extralusso che saranno incastonate in un bosco di bambù e in vicinanza del laghetto già presente nella proprietà. Un’oasi di pace totale che trasporterà gli ospiti in un “non luogo” dove dimenticare lo stress quotidiano, con una spa a disposizione.
L’azienda Madonnina del Chiaro produce circa 30.00 bottiglie di vino da vigneti di nuovo impianto (2008) di Sangiovese, Colorino, Canaiolo e Petit Verdot. L’olio, un tempo fiore all’occhiello e vincitore di molti premi, tornerà ad avere un posto centrale e sarà utilizzato all’interno della struttura per regalare agli ospiti tutte le preziose qualità organolettiche dell’olio extra vergine d’oliva toscano spremuto a freddo.
Al centro di tutto la cucina mediterranea di Nehza Jabbar, la chef di origine marocchina che ha lavorato con Fabio Testa e Bruno Barbieri, e la sua passione per pasta e pane fatti in casa e gli aromi delle spezie.
Un’occasione speciale per e conoscere apprezzare gli spazi rinascimentali della villa e gustare la cucina potrebbe essere la cena di fine d’anno. Una festa per aspettare l’anno nuovo ma anche per celebrare il nuovo corso intrapreso dall’azienda con menù e prezzo speciali. 
Dopo gli sfiziosi aperitivi nella grande sala ricevimenti sarà servita la cena placée mentre l’aperitivo sarà a passaggio, brindisi finale e poi tutti a ballare con la musica anni 70-80 del Dj Luigi.
Per l’ultima serata dell’anno lo staff di Villa Damiani ha pensato a un aperitivo di benvenuto con Spritz allo zenzero e lime e buccia arancia, cocktail analcolico, Prosecco Docg Treviso Spumante Brut La Riva dei Frati accompagnato con involtino di salmone con formaggio uova di pesce e finocchietto, crostini mignon con mousse di broccoli e acciughe, triangolini con burro salato e ricci di verdure, finger food caldo a passaggio, Tataki di tonno con semi di sesamo e riduzione di salsa di soya, coppettine di riso venere pomodorini, basilico, gamberetti e pisellini.
La cena al tavolo sarà servita a partire dalle ore 21.00: polpo scottato con salsa tiriaki e quenelle di ceci al rosmarino, zuppetta di cozze e vongole con patate e olive taggiasche, tortelli di zucca con fonduta di pecorino e granella di prezzemolo croccante, sorbetto al limone e lime, mattonella di salmone grigliata con verdure grigliate, Oppure medaglione di Cinta Senese in crosta di pancetta e glassa all’arancia ,insalata di valeriana e misticanze, piccoli vassoi di cotechino e lenticchie.
Per il dessert il Millefoglie di panettone fatto dalla chef di Villa Damiani Nehza Jabbar con crema di mascarpone e scaglie di cioccolata bianca e nera e altre delizie che saranno presenti all’open Bar.
In abbinamento i vini di Villa Damiani: Bianco Cantine Damiani, Rosso Cantine Damiani e con il Valdobbiadene Superiore Cartizze Docg La Riva Dei Frati.
Open bar con caffetteria, amaro, limoncello, grappa, coppette mignon di ananas finocchio all’anice stellato, fantasia di pasticcini e mini cappuccino di cioccolata al peperoncino.
Costo per persona euro 78,00 a persona tutto incluso. Ampio parcheggio all’interno della Villa. Per informazioni, prenotazioni, composizione del tavolo signora Anna tel. 335 101 7452
 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here