Home MAGAZINE “La Firenze dei Russi”: sulle tracce di un legame senza confini. Al...

“La Firenze dei Russi”: sulle tracce di un legame senza confini. Al Museo Fondazione Del Bianco fino al 24 maggio gli scatti di Massimo Agus

563
0

La Fondazione Romualdo Del Bianco celebra i propri venti anni di rapporti e scambi culturali con la Russia. Lo fa attraverso la mostra fotografica “Russkaja Florencija – La Firenze dei Russi” che raccoglie gli scatti di Massimo Agus, corredati da testi di Lucia Tonini e Michail Talalay. La mostra è stata inauguratanella Sala Rovenko di Palazzo Coppini, sede del Museo Fondazione Del Bianco (via del Giglio 10) e rimarrà aperta finoal 24 maggio dal lunedì al venerdì, dalle ore 10 alle 17 (ingresso libero).

Dostojevskij, Tchaikovskij, Brodskij, Tarkovskij, la famiglia Demidoff, la chiesa russa ortodossa, i cimiteri per stranieri: sono alcune tappe dell’itinerario tratteggiato dagli scatti di Massimo Agus, affiancato nelle ricerche da Michail Talalay e Lucia Tonini che hanno curato la parte storica della mostra. Il percorso espositivo permette di tracciare un cammino, tra Firenze e i suoi dintorni, alla ricerca delle tracce delle presenze russe nella città: degli artisti, degli intellettuali, dei viaggiatori, dei mecenati, sia quelli passati per poco tempo a Firenze sia quelli che la elessero a loro residenza per lunghi periodi. Un percorso fatto non solo di tracce tangibili, come luoghi, targhe, tombe, monumenti, palazzi, ma anche di suggestioni poetiche, scritte o dipinte, che vengono interpretate fotograficamente e rivisitate inserendole nella città di oggi. Del resto, Firenze ha sempre avuto un potere di attrazione per i russi, che dopo le prime visite meravigliate del quattrocento, l’hanno eletta a meta obbligata dei loro soggiorni nell’Europa occidentale.

La mostra, fortemente voluta da Maurizio Bossi, ha viaggiato molto nel tempo e ha avuto un importante successo: nel 1999 è stata portata al Museo Dostojevskij di San Pietroburgo, nel 2000 nella Sala Ferri di Palazzo Strozzi a Firenze e al Gabinetto Vieusseux e nel 2011 nel Cortile di Michelozzo di Palazzo Medici Riccardi (Firenze) e poi a Mosca nel Museo Storico di Mosca.

Nel 2019 viene riallestita a Firenze nel Museo Fondazione Del Bianco: per l’occasione la Fondazione ha ristampato una piccola tiratura del libro che nel 1999 venne curato da Lucia Tonini e Maurizio Bossi. Il Museo ha sede in Palazzo Coppini, sede storica della Fondazione Romualdo Del Bianco – Life Beyond Tourism, restituito alla città di Firenze nel 2013 dopo accurati lavori di restauro. Un palazzo cinquecentesco, nel cuore di Firenze, che ospita sette sale per riunioni e convegni, oltre a spazi espositivi e di accoglienza. Un’iniziativa frutto di un’esperienza ultraventennale in incontri internazionali e interdisciplinari a favore del dialogo tra culture.

Una vocazione testimoniata anche da numerose testimonianze culturali presenti all’interno del Palazzo, tra cui libri (oltre 6000 volumi scritti in 13 alfabeti e molteplici lingue) e manufatti donati dai numerosi partner della Fondazione Romualdo Del Bianco in tutto il mondo. Ogni sala è dedicata alla memoria di uno degli esperti che hanno contribuito in maniera significativa a far crescere la rete internazionale della Fondazione, impegnata nello sviluppo di relazioni di amicizia e di pace utilizzando la cultura come strumento di aggregazione fra i popoli.

La Fondazione Romualdo Del Bianco si prefigge di dare il proprio contributo all’affermazione della vocazione di Firenze come città d’incontro fra popoli diversi, attraverso il proprio impegno nel campo della promozione e valorizzazione del suo patrimonio artistico e culturale, che nella visione della Fondazione può essere motore d’incontro, di conoscenza, di comprensione, quindi motore di pace.

L’inaugurazione della mostra è un evento eccezionale dei “Mercoledì al Caffè Astra”, ciclo di incontri culturali promossi dalla Fondazione Romualdo Del Bianco e dal Centro Studi e Incontri Internazionali in collaborazione con il Centro Congressi al Duomo e le Associazioni culturali della città nell’ambito del Movimento Life Beyond Tourism® per contribuire a una migliore conoscenza delle culture diverse. Per maggiori informazioni sul Movimento Life Beyond Tourism e iscrizione al medesimo: info@lifebeyondtourism.org

Durante “I Mercoledì al Caffè” viene servito un aperitivo a buffet al costo speciale di 5 euro. Per presentare un libro, condividere le letture preferite con gli amici, presentare un progetto creativo o un artista, raccontare i propri viaggi o far conoscere le tradizioni del proprio paese, si possono inviare le proposte a library@fondazione-delbianco.org.

 

Info: 055.2650846, info@palazzocoppini.org

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here