Home MAGAZINE Forte dei Marmi, conto alla rovescia per la XXVII edizione di A...

Forte dei Marmi, conto alla rovescia per la XXVII edizione di A tavola sulla spiaggia

275
0

di Elisabetta Failla 

Conto alla rovescia per la XXVII edizione di A tavola sulla spiaggia che vedrà domani, 22 agosto, i concorrenti, tutti rigorosamente non professionisti, contendersi al bagno Roma di Levante il “Piatto Forte”, ovvero lo “scolapasta d’oro” che verrà consegnato al vincitore durante la premiazione in Capannina venerdì 23 agosto.

Gianfranco Vissani e Gianni Mercatali

Lo show sulle “sabbie nobili” di Forte dei Marmi, ideato e organizzato da Gianni Mercatali, proclamerà infatti il piatto dell’estate 2019. Anche quest’anno torna il tema del recupero, della cucina del riciclo, della sublime arte di preparare pietanze buone e salutari senza buttar via niente.

Concetti che la manifestazione aveva già individuato dal 2012 con particolare attenzione all’ambiente, alla nutrizione e alle risorse alimentari. Tanto che quest’anno gli organizzatori hanno invitato tutti i partner a donare propri prodotti al Banco Alimentare della Toscana. “Siamo lieti che una iniziativa importante come questa dedichi quest’anno la sua attenzione alla realtà del Banco Alimentare della Toscana che da 23 anni è impegnato nella lotta allo spreco e nel recupero delle eccedenze di cibo che distribuisce gratuitamente ai poveri in Toscana – ha detto il Presidente emerito Leonardo Carrai. Ringraziamo fin da adesso gli organizzatori e tutte le Aziende che parteciperanno all’evento del 22 agosto e che potranno dar mano attivamente alla nostra realtà.”

Renato Raimo

Fra i concorrenti Paolo Chiappini, il cambusiere di Ocean Bird, la barca a vela per regata transoceanica. Renato Raimo, attore di teatro, cinema, TV, regista e autore celeberrimo per le sue fiction RAI, Don Matteo 5 e 9, Un posto al sole e in Mediaset con Centovetrine dal 2012 al 2016. Roberto Bré che vive e lavora tra Parigi e New Delhi come investitore nei settori luxury e new technology. Ma anche Monia Lencioni infaticabile ostetrica del Nuovo Ospedale Apuane.

Gli anni passano e in questa edizione due “figlie di ex concorrenti” parteciperanno al talent gastronomico più gustoso e divertente dell’estate. Si tratta di Rubina Panatta, figlia di Rosaria e Adriano, e di Virginia Botta, che con i suoi 19 anni è anche la più giovane concorrente di quest’anno. La madre di Rubina, Rosaria, partecipò infatti alla manifestazione nel 1999, giusto 20 anni fa, mentre la madre di Virginia, Velleda Tommei, partecipò nel 1998.

Tra i concorrenti anche Ubaldo Bocci già consulente finanziario, si è dimesso l’anno scorso dal CDA di Azimut capital management e dal ruolo di presidente della fondazione Unitalsi per concorrere a sindaco di Firenze per il centrodestra. Bianca Bellucci Galdo, giudice al tribunale di Milano. E poi Massimo Mattei, imprenditore, già assessore al Comune di Firenze, presenterà un piatto con la madre Annalisa Alinari.

Rubina e Rosaria Panatta

In abbinamento ai piatti alcuni vini che raccontano il terroir italiano ma soprattutto della Toscana: Val delle Rose in Maremma, Donne Fittipaldi da Bolgheri, Colle di Bordocheo dalle Colline Lucchesi, Podere Monastero da Castellina in Chianti e Testamatta di Bibi Graetz a Fiesole, Arnaldo Caprai dall’Umbria e Bellavista dalla Franciacorta e poi dalla Champagne, Perrier Jouet. Fra i vini abbiamo per la prima volta La Tognazza, l’azienda di famiglia guidata dal bravo Gian Marco Tognazzi che ha proposto il “Tapioco”, un bianco ottenuto da Chardonnay e Vermentino.

Mentre per i dolci è stato proposto un nuovo e moderno abbinamento con le grappe venete del mastro distillatore, ma soprattutto imprenditore, Roberto Castagner.

Davide Oldani

In giuria giornalisti, opinion leader, produttori di vino e ristoratori.  Fra gli chef stellati, new entry con Riccardo Monco, primo chef di Enoteca Pinchiorri a Firenze ed Enrico Marmo del ristorante Contrada di Castel Monastero a Castelnuovo Berardenga. E poi i fedeli amici da Gianfranco Vissani a Davide Oldani insieme al gastronauta Davide Paolini e Renato Pozzetto. Fra i vignaioli, new entry con Gianmarco Tognazzi e la sua Tognazza, Bibi Graetz, Bellavista, Podere Monastero di Castellina in Chianti, Roberto Castagner con le sue grappe e Maria Menarini di Donne Fittipaldi a Castagneto Carducci.

Greta Cagna mentre usa Tatap

Per la prima volta quest’anno la manifestazione potrà essere seguita in diretta dalle 18h. alle 21h. sul profilo Instagram di Tatap.italy. Chi deciderà di seguirla, potrà esprimere il proprio parere con un like. Il piatto più apprezzato dai partecipanti alla diretta verrà premiato come quello che ha ricevuto il maggior passaparola online. New entry anche con i premi, Nero Hotels con un soggiorno di 4 notti al Therasia Resort Sea & SPA un cinquestelle sull’isola di Vulcano. Cruciani, l’eccellenza del Cachemire in Italia, Le Famiglie del Gusto e FIPE – Confcommercio Toscana il cui premio è costituito da una riproduzione in argento della forchetta di Caterina de’ Medici firmata Torrini 1369 a Firenze il cui originale si trova nel Museo Torrini.

Altra New entry di quest’anno Fiore 1827, l’azienda quasi bicentenaria che racconta le dolcezze di Siena con i suoi prodotti. E poi ancora, Savini Tartufi e l’Aceto Balsamico del Duca, due eccellenze dei nostri “giacimenti gastronomici”, così li definisce il Gastronauta Davide Paolini. Non mancheranno tra i premi gli argenti di Cassetti, lo scolapasta d’oro di Petruzzi, week-end culturali negli alberghi della catena UNAWAY Hotels, i profumi Dr. Vranjes, il tradizionale premio La Capannina oltre a vini pregiati in magnum.

Gian Marco Tognazzi con il “suo” Tapioco”

Il servizio di catering sarà curato da Guido Guidi Ricevimenti che in meno di tre ore servirà con la sua squadra a 40 giurati 12 proposte gastronomiche cambiando 480 piatti e 12 vini sostituendo 480 calici da degustazione, mentre la manifestazione, alla quale anche quest’anno è stato rinnovato il Patrocino del Comune di Forte dei Marmi, sarà presentata da Anna Maria Tossani. Continua così, ancora dopo 26 anni, la collaborazione con la famiglia Guidi.

“A tavola sulla spiaggia è una tradizione dell’estate in Versilia. Un richiamo alla miglior esperienza gourmet, certificata dai grandi chef della giuria. L’edizione 2019 coincide con una ricorrenza straordinaria: i 90 anni della Capannina, famosa a livello internazionale anche per il proprio sufflè e dove il conte Camillo Negroni volle portare il suo cocktail inventato a Firenze. Il barman Nico lo descriveva così: ‘un Americano sbagliato alla maniera del conte’. Se qualcuno vuol degustare questo cocktail, famoso in tutto il mondo, in un ambiente frequentato da Negroni c’è solo la Capannina. Mi auguro che i concorrenti sappiano giocare con questo valore” – ha commentato il Grande Ufficiale Gherardo Guidi – Saremo di nuovo pieds dans l’eau, da dove eravamo partiti nell’agosto del 1993 – quando un giovanissimo Carlo Conti premiò i vincitori augurando lunga vita a questa simpatica e gustosa iniziativa”. E non c’è stato miglior augurio.

Virginia Botta

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here