Home MAGAZINE A Tavola sulla spiaggia, a vincere è la tradizione e la semplicità

A Tavola sulla spiaggia, a vincere è la tradizione e la semplicità

281
0

di Elisabetta Failla

I vincitori Massimo Mattei e la mamma Annalisa Parenti

La XXVII edizione di A tavola sulla spiaggia è stata, forse più delle passate edizioni, all’insegna della tradizione. A vincere infatti sono stati due fiorentini, l’imprenditore ed ex assessore del Comune di Firenze Massimo Mattei con la madre Annalisa Alinari, con le loro seppie in zimino (nella loro variante con i piselli), abbinate ad Arnaldo Caprai Cuvée Secrète che si sono aggiudicati il primo premio assoluto “Piatto Forte”, consistente in uno scolapasta d’oro realizzato dagli argentieri bresciani Petruzzi & Branca. Un piatto della cucina semplice e tradizionale toscana e anche ligure che unisce la cucina di mare e di terra delle due regioni.

Ed è proprio la tradizione il leit motiv di questa manifestazione e della Versilia. “Qui tutto

Anna Maria Tossani con il Sindaco di Forte dei Marmi Bruno Murzi.

è tradizione – ha spiegato Gianni Mercatali, ideatore e organizzatore di questo talent gastronomico – La Versilia, Forte dei Marmi con La Capannina e le tipiche focaccine, rappresenta quella tradizione amata da tutti coloro che passano qui le loro vacanze e che ogni estate, e non solo, si rinnova. Il Premio della Stampa è andato invece a Elena Comparini, appassionata gourmet di Santa Croce sull’Arno, con le sue pesche 1929 abbinata a Grappa prosecco Castagner.

L’attore Renato Raimo

Premiati anche per due personaggi “eccellenti: l’attore Renato Raimo ha vinto il Premio Savini Tartufi grazie alla sua vellutata di zucca con gamberi, abbinata a “5” frizzante ancestrale 2018 rosato IGT Toscana Donne Fittipaldi, mentre al consulente finanziario e ex candidato sindaco al Comunee di Firenze alle scorse elezioni amministrative Ubaldo Bocci è andato il Premio Fiore 1827 le dolcezze di Siena per la sua Torta di fichi di Terrinca abbinata a “Casta” grappa distillata 5 volte Castagner.

Nel segno della tradizione sono state le partecipazioni di due concorrenti figlie di due signore che hanno partecipato in passato ad A Tavola sulla spiaggia. Rubina Panatta ha presentato la pappa al pomodoro, piatto portato in concorso anche dalla madre Rosaria 28 anni fa, abbinata a Champagne Grand Brut Perrier Jouet aggiudicandosi il Premio Aceto Balsamico Del Duca. Virginia Botta Tommei, sua madre partecipò nel 1989, ha fatto invece incetta di premi grazie al suo entrée fiorito abbinato a Tapioco bianco La Tognazza. La più giovane concorrente di questa edizione ha vinto il Premio Tatap per al piatto nominato vincitore dalla giuria popolare attraverso la votazione in diretta su Instagram sul profilo tatap.italy e il Premio PopEating consistente in una lezione di cucina alla scuola del Cordon Blue di Firenze con uno chef stellato.

Rubina Panatta con il marito e il figlio Adrianino

Non sono mancati i premi di categoria: Roberto Bré e Monia Lencioni con lo sfilacciato di razza del mediterraneo su fagioli schiaccioni degli orti di Pietrasanta, fagiolino giallo di Capezzano e scorza di limone di Sorrento abbinato a Testamatta IGT Toscana bianco 2018 Bibi Graetz hanno vinto Primo Premio categoria antipasti. A Claudia Palmieri, direttrice artistica della manifestazione dedicata al gusto Boccacesca a Certaldo, ha vinto il Primo Premio categoria primi piatti grazie alla Passata di cannellini con polpettine di pane al rosmarino abbinato a Cobalto Maremma Toscana DOC 2017 Val delle Rose. Le milanesi Paola Coletti e Santina Cacciola si sono aggiudicate il Primo Premio categoria secondi piatti con gli involtino di pesce spada abbinato a Sestilia IGT Toscana rosato 2018 Colle di Bordocheo. Il Primo premio categoria dolci è andato alla napoletana Bianca Bellucci Galdo grazie alla sua Pastiera napoletana abbinata a “Fuoriclasse Leon” grappa riserva 7 anni Castagner.

Virginia Botta Tommei

Il Premio Fipe – Confcommercio Toscana se l’è aggiudicato Paolo Chiappini, direttore della Fondazione Sistema Toscana e cambusiere ufficiale di Ocean Bird, la barca a vela che partecipa alla World ARC, regata transoceanica, con la terrina di acciughe con la cipollata abbinata a La Pineta 100% Pinot nero IGT Toscana Podere Monastero. L’avvocato fiorentino Silvia Motroni Cordeiro Guerra ha vinto il Premio Castel Monastero con la sua insalata di riso abbinata a Franciacorta Bellavista Alma non dosato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here