Home Ripartire Fiorentina-Torino al Franchi (inizio ore18) con due allenatori sotto osservazione. In casa...

Fiorentina-Torino al Franchi (inizio ore18) con due allenatori sotto osservazione. In casa viola resta aperto il caso Chiesa

73
0

Lo scontro fra due squadre gemellate apre il campionato 2020/2021. Fiorentina e Torino  in diretta Sky apriranno le danze con molte incognite. Iniziando proprio dalle panchine. Iachini è stato confermato su quella viola con molti sportivi che hanno storto il naso, mentre su quella granatq è arrivato Giampaolo. anche in questo caso molti dubbi.

IACHINI: “Fiducia nel presidente e nella squadra. Chiesa? Si allena sempre con molto impegno” ” 

“La squadra è pronta per cominciare poi vedremo strada facendo quali potranno essere gli obiettivi, di sicuro vogliamo regalare soddisfazioni al nostro presidente e ai nostri tifosi”. Lo ha detto Beppe Iachini alla viglia della prima partita del nuovo campionato, oggi pomeriggio alle 18  al Franchi contro il Torino. “Vogliamo ripartire da dove abbiamo lasciato – ha proseguito il tecnico viola – al 95-98% il gruppo è questo ma ho grande fiducia nel mio presidente e nella mia società, se si presenteranno delle occasioni interessanti interverremo. Se Chiesa è distratto dalle voci di mercato? Lui si allena sempre con impegno, è qui con la testa e il cuore, A tutti i giocatori ho detto che finché si ha la maglia viola addosso bisogna dare tutto per il bene della squadra e della città”. In dubbio Pulgar mentre appaiono recuperati Pezzella e Biraghi.

GIAMPAOLO: “Preparazione con troppe assenze fra infortuni e convocazioni in nazionale”

“Abbiamo fatto solo tre amichevoli, con tante assenze tra infortuni e convocazioni in Nazionale. Non so il livello della squadra, posso dire che in allenamento abbiamo lavorato bene. I miei parametri sono inerenti al percorso che abbiamo fatto in allenamento, non in altro. E abbiamo fatto bene. Ora dobbiamo scoprire chi siamo: lo vogliamo fare con orgoglio e senso di responsabilità, i calciatori ci metteranno la qualità”. Così il tecnico del Torino, Marco Giampaolo, alla vigilia del suo esordio ufficiale in granata, domani contro la Fiorentina, partita che apre la Serie A 2020/2021. “Ho parlato con lui appena arrivato, gli ho espresso il mio pensiero su determinate cose e non gli ho messo fretta. Avrei aspettato lui, gliel’ho detto – dice a proposito del portiere Sirigu -. E lui non mi ha mai manifestato l’idea di andare via, non me lo ha mai detto. L’ho lasciato lavorare sereno, per il resto non ho fatto nulla. E’ un percorso naturale delle cose, è un problema che non è tale. Chiacchierammo un mese fa, poi basta: non c’è nessun caso Sirigu”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here