Home Magazine Ripensare il modo di viaggiare: Il Movimento Life Beyond Tourism-Travel to Dialogue...

Ripensare il modo di viaggiare: Il Movimento Life Beyond Tourism-Travel to Dialogue porta nel mondo l’immagine di Firenze

253
0
Foto di Corinna Del Bianco
Foto di Corinna Del Bianco

Portare la bellezza e il saper fare di Firenze in giro per il mondo, ora che il mondo si è fermato. E dare avvio a un progetto che invita a ripensare al viaggio e che porterà a Firenze uno spaccato delle identità dei tanti Paesi legati alla rete del Movimento Life Beyond Tourism Travel to Dialogue. È questo il tema ispiratore dell’iniziativa “Florence in the World, the World in Florence” promossa dalla Fondazione Romualdo Del Bianco col suo Movimento Life Beyond Tourism-Travel To Dialogue, in programma dall’11 al 19 febbraio all’Auditorium al Duomo di Firenze (via de’ Cerretani 54r). Una mostra di 14 trittici fotografici (scatti inediti di Corinna Del Bianco) che fissano in un istante la bellezza di Firenze e dei suoi dintorni, con i suoi paesaggi, i particolari architettonici le espressioni culturali.

Il Movimento, in collaborazione con la Fondazione Romualdo Del Bianco, porterà la mostra nelle università, nelle amministrazioni locali e negli enti culturali della propria rete internazionale, estesa in 111 Paesi dei 5 continenti, con l’obbiettivo di custodire e soprattutto alimentare quel legame di affetto, ammirazione e attrazione che lega il mondo con Firenze, messo a dura prova in questi lunghi mesi di isolamento. Allo stesso tempo, grazie all’allestimento della mostra nel mondo il Movimento si propone di stimolare i territori ospitanti a realizzare un’analoga rappresentazione della propria identità. Il materiale raccolto verrà poi esposto a Firenze nell’autunno 2021, nell’ambito di un Festival internazionale dedicato alla presentazione del patrimonio culturale.

L’intento è quello di creare un ponte ideale tra culture e Paesi diversi. Un invito a ripensare al viaggio partendo da Firenze, attraverso un’iniziativa a livello globale nel nome della consapevolezza identitaria, della reciproca conoscenza, del rispetto e del viaggio come fautore di dialogo interculturale. Temi fondanti della filosofia Life Beyond Tourism. Da una parte quindi, il progetto si propone di rinnovare lo stimolo a rivivere quelle emozioni che soltanto la città di Firenze sa suscitare. Dall’altra si configura come un modo creativo per raccontare la visione del Movimento Life Beyond Tourism riguardo al viaggio: un’esperienza immersiva sul ruolo dei territori e sull’importanza della valorizzazione del Patrimonio.

La mostra sta viaggiando per il mondo e toccherà Ivanovo (Russia), Riga (Lettonia), Vilnius (Lituania), Durham (Regno Unito), Tbilisi (Georgia), Tambov (Russia), Baku (Azerbaijan), Rabat (Marocco), Racibórz (Polonia) portando così nel mondo la bellezza, la creatività e il saper fare del nostro territorio come messaggio di pace e di auspicio di ripartenza. Le realtà ospitanti si collegheranno con l’Auditorium al Duomo per l’apertura dell’11 febbraio a Firenze per un loro saluto e invieranno poi la loro mostra per autunno 2021. Nei prossimi mesi l’esposizione arriverà anche in Mozambico, Cina, USA, Giappone, Spagna, Kazakhstan.

Per amplificare la capacità comunicativa della mostra, si è ricorso alla tecnologia NFC (Near Field Communcation), sviluppata grazie al partner tecnologico Europromo. I visitatori potranno usufruire di contenuti extra semplicemente avvicinando il proprio smartphone alle immagini, consultando così 14 pagine dedicate ad arricchire la propria conoscenza su Firenze e il suo patrimonio culturale. Tanti i suggerimenti su cosa vedere, sui piatti tipici, sui cenni storici e i modi di dire. Inoltre, ogni utente avrà la possibilità di entrare a far parte attivamente della narrazione dei territori in ottica Life Beyond Tourism, condividendo sul portale i propri scatti ed alimentando così la descrizione del territorio.

In ottemperanza alla vigente normativa in materia di prevenzione Covid-19, la mostra sarà accessibile a ingresso contingentato l’11 Febbraio: dalle 9 alle 18 e il 12, 15, 17, 19 febbraio: dalle 9 alle 14. Chiusa il 13, 14, 16, 18 febbraio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here