Home Focus Generale Figliuolo al Mandela: “La Toscana è partita male, ma adesso è...

Generale Figliuolo al Mandela: “La Toscana è partita male, ma adesso è in fase di recupero”

198
0

Mattinata fiorentina molto intensa per il generale Figliuolo  e il capo della protezione civile Fabrizio Curcio. I due responsabili dell’andamento della vaccinazione hanno visitato martedì 18 l’hub vaccinale del Nelson Mandela Forum di Firenze, avendo come anfitrione, Eugenio Giani, presidente della Regione.

 

di Giulia Cecchi

Il Mandela Forum, da sempre scenario della vita mondana e sportiva della città ha assunto l’importante funzione sanitaria e sociale di centro di vaccinazione, tra i più importanti della città di Firenze, viste le dimensioni, la posizione che lo rende facilmente raggiungibile. Eugenio Giani ha tenuto a sottolineare l’importanza simbolica del luogo e del nome che porta, facendo riferimento proprio ai diritti civili, bandiera di Nelson Mandela, che oggi si trasformano in diritti sociali, definendo il palazzetto un “elemento valoriale e non commerciale”.
Il Mandela Forum, quindi, incarna, per il generale Figliuolo, non solo in senso astratto gli ideali di alleanza sociale ed unità ma anche di fatto, rappresentando un presidio fondamentale per uscire dalla pandemia. Solidarietà ed unità sono dunque i due valori che devono unirci in questa vera e propria battaglia per la vita. Figliuolo si è poi complimentato per l’efficenza e la funzionalità del centro, nonché per la professionalità delle risorse umane impiegate e degli Enti coinvolti nella sua gestione. Il generale ha poi posto l’accento sull’associazionismo che presta servizio negli hub vaccinali, “grande cuore operativo pulsante della nostra Nazione”.
Con la schiettezza che lo contraddistingue, il generale ha poi ribadito come la Toscana sia partita male ma che adesso, stia facendo egregiamente la sua parte.
“La Toscana – ha proseguito Figliuolo – tra le primissime Regioni sui target di qualità, anziani, fragili e vulnerabili così da determinare un passo avanti per il ripristino della normalità. L’importante è non abbassare la guardia nelle prossime tre settimane al fine di consolidare il vantaggio acquisito sul virus e renderlo sempre meno una minaccia per la nostra salute e la nostra vita sociale”.
Concludendo ha ribadito la necessità, in tempi brevi, del coinvolgimento dei medici di medicina generale, dei farmacisti e dei siti aziendali nelle operazioni di vaccinazione.

Il Presidente della Regione Toscana, ha messo in risalto l’importanza funzionale e strategica del sistema delle 3 grandi ASL toscane relativo alle dieci province. A conclusione del proprio intervento, infine, il presidente della Regione, ha affermato che l’obiettivo della campagna vaccinale, è quello di raggiungere a fine settembre 2021 un’immunità di gregge, sperando anche nell’aiuto dei cali dei contagi tipici del periodo estivo, agevolati dalle condizioni geoclimatiche.
In coda alla visita, Figliuolo ha fatto il punto sulla situazione dei vaccini rispondendo a qualche domanda. Ringraziando infine, gli organi di stampa, il commissario alla salute ha chiesto loro unità di scopo nell’informazione e nell’operatività.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here