Home Focus Gkn licenzia senza preavviso 422 dipendenti. Chiude la sede di Campi Bisenzio

Gkn licenzia senza preavviso 422 dipendenti. Chiude la sede di Campi Bisenzio

Avatar
202
0
gkn cassa integrazione

La multinazionale inglese Gkn driveline chiude lo stabilimento di Campi Bisenzio. L’azienda ha aperto la procedura di licenziamento collettivo per tutti i propri 422 dipendenti. Lo rende noto Daniele Calosi, segretario generale della Fiom-Cgil di Firenze e Prato, secondo cui la multinazionale che produce componenti per l’automotive si assume “la responsabilità di un enorme danno sociale” ed economico, “con conseguenze nefaste per tutto l’indotto”.

In seguito all’annuncio della chiusura della fabbrica, i lavoratori, oggi a casa per ferie concordate con i sindacati, sono entrati dentro la fabbrica e si sono riuniti in assemblea permanente.

Circa un centinaio le persone si sono presentate davanti alla fabbrica e sono entrate. Sembra che neanche Confindustria fosse a conoscenza della decisione.

Anche Eugenio Giani ha dichiarato: “Quanto accaduto è inaccettabile e di gravità inaudita. Senza comunicazione preventiva, si mandano a casa più di 400 persone. Ci opporremo con tutte le nostre forze e l’impegno della Regione sarà massimo. Con chiarezza e durezza abbiamo fatto conoscere alla direzione italiana della multinazionale quanto queste modalità e la sostanza di questo intervento siano inaccettabili. Il governo deve intervenire, questo è un caso nazionale”. Il presidente della regione ha sentito il Mise e l’Amministratore delegato della multinazionale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui