Home Vetrina Sanremo 2022. Boom di ascolti, le pagelle della prima serata

Sanremo 2022. Boom di ascolti, le pagelle della prima serata

Lorenzo Ottanelli
268
0
sanremo 2022

Sanremo 2022 parte con il botto. Amadeus batte sé stesso e raggiunge i 10,9 milioni di spettatori e il 54% di share, il miglior risultato dopo Pippo Baudo, che fece il pieno di 12 milioni nel 2002 (ma i tempi sono cambiati e la televisione non è più la stessa).

Un festival eclettico e che comprende tutte le generazioni. Tanti i ritorni, tante le prime volte. Un festival per tutti, anche se sembra leggermente più fiacco, forse anche per la co-conduzione di Ornella Muti, senza momenti clou.

Continua a funzionare la nota comica di Fiorello, soprattutto nelle fasce di età che sono di riferimento per Rai1. Ma il tutto funziona e non è ampolloso. Finisce prima degli altri anni e alle 01:30 si va a letto e forse è anche meglio.

Le pagelle:

ACHILLE LAURO – Torna all’Ariston alla quarta volta di fila, per la terza volta in gara, dopo l’anno scorso come superospite per tutte e cinque le serate. Torna con un brano, Domenica, che ricorda Rolls Royce, niente di così nuovo. Una canzone che ha significato con la performance dall’ottimo impatto visivo. Ma da Achille abbiamo sentito di meglio. 6

YUMAN – Dopo la vittoria di Sanremo Giovani arriva al Festival con un brano classico, anzi classicissimo, Ora e qui. Senza pregi né difetti, lui canta benissimo, ma la canzone, dopotutto non è il massimo e quindi rimane un po’ in sordina. Peccato. 5

NOEMI – Noemi è alla sua settima partecipazione con una canzone non facilissima, Ti amo non lo so dire, firmata da Alessandro La Cava e Mahmood. Molto bella, abbastanza confezionata sulla sua persona. Difficile pensare che possa puntare alla vittoria, da riascoltare. 7,5

GIANNI MORANDI – Sesta partecipazione, dopo le due belle conduzioni del 2011-2012. Canta una canzone bella, dal sound anni Sessanta che torna di moda. Dopo L’allegria, sempre scritta da Jovanotti, ecco Apri tutte le porte. 7

LA RAPPRESENTANTE DI LISTA – Loro sono simpaticissimi e fanno ballare, si divertono e divertono. Ciao Ciao ha un gran ritornello e può puntare al podio. Forse non alla vittoria. Come si fa a non amarli (anche se forse Amare era più bella). 8

MICHELE BRAVI – Michele torna dopo anni di difficoltà, dovuti all’incidente automobilistico che lo ha visto protagonista. Torna con una canzone che è nelle sue corde e che piace, forse troppo calma per il podio. 7,5

MASSIMO RANIERI – Massimo Ranieri ha vinto il Festival con Perdere l’amore nel 1988. Oggi porta sul palco di Sanremo 2022 una canzone che la ricorda nel sound, molto elegante e classica, importante, ma prenderà il gusto del nuovo pubblico? 6,5

MAHMOOD E BLANCO – Niente di meglio. Infiammano il palco con sguardi e acuti, senza fare niente di eclatante ma sono fortissimi. I migliori per il momento, prontissimi per il podio e la probabile vittoria. Per ora il miglior brano in gara. 9

ANA MENA – Dopo i migliori, ecco la peggiore. Un sound da anni Sessanta, ma celentiana. Quasi una ballata venuta un po’ troppo tardi. Peccato, firmata da Rocco Hunt. 4

RKOMI – Dopo il successo del 2021, è stato l’artista che ha venduto più dischi in Italia, con un album fantastico: Taxi Driver. Oggi c’è un nuovo brano, con un disco reloaded. Bello, ma forse abbiamo sentito canzoni più importanti nell’album? Da riascoltare. 7,5

DARGEN D’AMICO – Sfodera una canzone che è un inno alla danza, ma niente di così nuovo. Niente di così bello, francamente. 5,5

GIUSY FERRERI – Lei è la regina delle hit estive, è la quintessenza del movimento. Eppure, nella sua carriera continua ad alternare queste grandi trovate estive con brani più importanti, neanche male, ma anche qui niente di eclatante come è stata in passato. Non male, comunque, Miele. 6,5

Ecco invece la classifica della prima serata di Sanremo 2022 secondo la sala stampa

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Sanremo Rai (@sanremorai)