Home Focus Amazon, 4.500 nuovi posti di lavoro in Italia nel 2021. Due siti...

Amazon, 4.500 nuovi posti di lavoro in Italia nel 2021. Due siti in Toscana

admin
203
0

Amazon ha reso noto di aver superato del 50% il piano annunciato lo scorso giugno, impiegando in Italia  più di 14.000 dipendenti a tempo indeterminato. L’azienda ha più che raddoppiato il numero dei suoi dipendenti in Italia dalla fine del 2019, quando impiegava 6.900 persone. Per raggiungere questi dati Amazon ha creato in Italia più di 4500 posti di lavoro a tempo indeterminato nel corso del 2021.

Amazon è presente in Toscana con due depositi di smistamento situati a Calenzano, area metropolitana di Firenze, entrato in attività nell’ottobre 2017, in cui sono stati assunti oltre 85 operatori a tempo indeterminato, e a Pisa entrato in attività nel novembre 2020 dove Amazon ha già creato 65 posti di lavoro a tempo indeterminato.

Amazon è diventata un importante creatore di posti di lavoro in Italia, offrendo in tutto il Paese opportunità lavorative stabili e ben remunerate, sostenendo la ripresa e la digitalizzazione dell’economia italiana. Secondo uno studio di The European House – Ambrosetti, che ha analizzato i bilanci delle grandi aziende private in Italia, Amazon è quella che in termini assoluti ha creato più posti di lavoro in Italia negli ultimi 10 anni (tra il 2011 e il 2020).

Mariangela Marseglia, VP Country Manager Amazon.it and Amazon.es, ha dichiarato: “Il raddoppio dei posti di lavoro
a tempo indeterminato in Italia negli ultimi due anni sottolinea il contributo alla ripresa economica del Paese attraverso
il nostro Piano Italia. Il nostro sostegno alla crescita dell’economia italiana si concretizza nel supporto alle comunità
locali attraverso sia la creazione di posti di lavoro qualificati in ognuno dei nostri 50 siti sul territorio, sia negli
investimenti per la digitalizzazione delle PMI.  Le PMI italiane che vendono su Amazon hanno creato più di 50.000 posti di lavoro
come diretta conseguenza del loro rapporto con Amazon.