Home Focus Torna il Wired Next Fest il 28 maggio a Palazzo Vecchio con...

Torna il Wired Next Fest il 28 maggio a Palazzo Vecchio con “Il futuro della democrazia”

Lorenzo Ottanelli
142
0

Il Wired Next Fest è ormai un’istituzione a Firenze, una giornata per parlare di tecnologia e politica, di simbiosi tra mondi che sembrano distanti e che si compenetrano. Quest’anno il tema è il futuro della democrazia e tanti sono gli ospiti in programma.

Il primo, ad aprire la kermesse, è Patrick Zaki, che parlerà dello Stato di diritto, lo studente di Bologna, cittadino egiziano, incarcerato nel suo paese perché considerato “pericoloso”. Oggi rilasciato ma in attesa di processo e impossibilitato a lasciare il paese, quindi si collegherà da remoto.

Poi sarà la volta delle sfide tecnologiche sull’utilizzo degli algoritmi e l’importanza dell’Intelligenza Artificiale. Il cambiamento della politica al tempo dei social network e la complessità del mondo sociale, del rapporto con il proprio corpo con due attivisti transgender: Francesco Cicconetti e Jessica Giorgia Senesi, ma anche con due drag queen molto apprezzate dal pubblico, i Karma B e l’attore Pietro Turano che si confronterà con lo scrittore Jonathan Bazzi.

Tantissimi anche gli attori, che narreranno la loro storia da attori, il loro impersonare altri ed entrare in mondi diversi: Alessandro Borghi e Lorena Cesarini, tra i tanti.

Ci sarà molto spazio anche per la musica e i musicisti: da Gemitaiz a Sick Luke, da Margherita Vicario a Willie Peyote, per concludere con Lazza.

Un ricco evento con molti spunti di riflessione. Il 28 maggio, nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio. Per tutte le informazioni qui: Nextfest 2022 Firenze – Nextfest 2022 Firenze (wired.it)