Home CRONACA San Gimignano riscopre il valore dei residenti per tornare ai tempi pre-covid

San Gimignano riscopre il valore dei residenti per tornare ai tempi pre-covid

admin
152
0

Nuova vita per San Gimignano che dopo qualche decina di anni ha capito dell’importanza dei residenti per mantenere il comune al decoro che gli compete.Non solo turismo di massa ma riscoperta dell’artigianato e della produzione locale.  San Gimignano, quindi, alla ricerca di un turismo sostenibile chiamando i turisti al massimo rispetto ma in modo particolare i residenti alla consapevolezza di buone pratiche per recuperare quanto perso con il covid prima,  ora la guerra, politiche discutibili.

San Gimignano, ha perso circa 5.000 residenti in un lasso di tempo di 10 anni (da 11.000 circa agli attuali  7.000) grazie ad una politica di buon occhio solo nei confronti di operatori che operano all’interno delle mura. Ignorando il comprensorio e le residenze nelle campagne.

“Enjoy and Respect San Gimignano” presentata in piazza della Cisterna con un flash mob che ha visto come attori principali proprio i piccoli sangimignanesi, futuri custodi della città e del suo Patrimonio dell’Umanità Unesco. Ed accrescere la consapevolezza di essere a contatto e nel contesto di un sito Patrimonio Unesco e soprattutto un patrimonio di tutti, così come sensibilizzare i visitatori a vivere e godere delle bellezze storiche e artistiche nel rispetto del senso civico, sono gli obiettivi della campagna realizzata dall’amministrazione comunale di San Gimignano con l’ausilio della società Ciclica.

Con gli occhi della città. Guarda, racconta e rispetta il Patrimonio dell’Umanità” è il claim della campagna che si avvale di una cornice visiva attraverso cui guardare la città per veicolare i messaggi di #EnjoyandRespectSanGimignano. Sono 8 i temi scelti, le buone pratiche suggerite a tutti i visitatori: Il Patrimonio dell’Umanità è di tutti, ci sono voluti secoli per costruire San Gimignano: aiutaci a conservarla e rispettala con noi; Differenziati, il centro storico è ricco d’arte e di cestini per la raccolta differenziata: fanne buon uso; Scegli i prodotti locali, scopri le produzioni di eccellenza e l’artigianato di San Gimignano; Oltre le mura, esplora la campagna intorno a San Gimignano; Guardati intorno, siamo circondati da borghi unici, perditi nei dintorni di San Gimignano; Non fermarti al Medioevo, conosci le storie dei sangimignanesi di oggi; Tutto l’anno, San Gimignano è per tutto l’anno e per sempre; A modo tuto, San Gimignano è unica come lo sei tu.

Otto indicazioni chiare e immediate per consentire al turista di godere appieno della nostra città e del suo territorio, di scoprirlo davvero perdendosi nel suo fascino e nei suoi tesori, di trasformare un soggiorno in un’esperienza consapevole e, al contempo, in grado di rispettare il nostro straordinario patrimonio” ha spiegato l’assessora al Turismo Carolina Taddei

“San Gimignano deve essere goduto e che deve essere rispettato. Per fare questo serve l’azione costante di tutela da parte dell’Amministrazione comunale – ha aggiunto il sindaco Andrea Marrucci – ma occorre anche l’impegno di residenti e ospiti. Il nostro è un messaggio di apertura e al tempo stesso di consapevolezza”