Home Focus Elicottero disperso, ricerche in Appennino. A bordo sei passeggeri e il pilota,...

Elicottero disperso, ricerche in Appennino. A bordo sei passeggeri e il pilota, partito da Capannori

admin
149
0

Un elicottero risulta disperso sull’Appennino tosco-emiliano, al confine tra le province di Modena e Lucca. Le ricerche sono state sospese e riprenderanno alla mattina. A bordo del velivolo, un Agusta Koala, c’erano 6 passeggeri stranieri – quattro cittadini turchi e due libanesi – e un pilota italiano. L’elicottero era stato ingaggiato dalla Elettric80, produttore di Viano (Reggio Emilia), per portare i suoi compratori alla Roto Cart, azienda del Trevigiano specializzata nella produzione di carta per usi domestici.

Da Tassignano a Castelmino (Treviso)

L’elicottero era partito giovedì 9 alle 9.30 dall’aeroporto di Capannori Tassignano, in provincia di Lucca, ed era diretto a Castelminio di Resana, nel Trevigiano. A confermarlo sono state fonti della Roto Cart: il velivolo, hanno spiegato, da tre giorni faceva la spola tra Lucca e il Trevigiano per portare alcuni buyer della Elettric80 in azienda. L’elicottero, secondo la ricostruzione della Prefettura di Modena, è stato rilevato l’ultima volta dai sistemi radar nella zona di Pievepelago, comune sull’Appennino emiliano a pochi chilometri dal confine con la Toscana. L’allarme è stato lanciato, dopo diverse ore dalla partenza, dall’azienda che aveva noleggiato l’elicottero per il trasporto di alcuni clienti.

Ricerche sospese per il buio

Alle ricerche, coordinate dalla Prefettura e della Protezione civile regionale, partecipano vigili del fuoco, soccorso alpino e guardia di finanza, con volontari della protezione civile Si tratta di zone di montagne e boschi, piuttosto impervie. Inoltre, questa mattina nella zona di San Pellegrino in Alpe c’è stato maltempo: il crinale, hanno spiegato dal posto, è stato investito da una tempesta di pioggia, fulmini e grandine.

A bordo sei passeggeri più il pilota

I sei passeggeri a bordo erano attesi alla Roto Cart di Giuliano Gelain a Castelminio di Resana, dove sarebbero dovuti arrivare alle 10.30. L’elicottero era infatti stato ingaggiato dalla Elettric80 per portare i suoi compratori alla Roto Cart: E80 group, ospite dell’open house Gambini ad Altopascio (Lucca) per la quarta edizione di iT’s tissue, voleva mostrare l’impianto realizzato nell’azienda del Trevigiano ai suoi clienti interessati. Per questo l’elicottero faceva la spola due volte al giorno, al mattino e al pomeriggio. Solo due giorni fa il nuovo impianto che automatizza tutte le fasi della lavorazione, dalla movimentazione delle bobine madri di carta allo stoccaggio dei prodotti in magazzino, era stato presentato alla stampa. “Sono convinto che non si sia schiantato – ha detto Gelain all’Ansa- altrimenti, secondo i tecnici, sarebbe partito un segnale di allarme, che noi non abbiamo mai ricevuto”.